Utente 398XXX
Salve dottori sono un uomo di 35 anni sono 3 anni che soffro di ernia iatale ho eseguito una gastroscopia 4 mesi fa dove riporta ernia iatale da scivolamento 1 cm 2 grado mi disse il gastroenterologo che anche se era da 1 cm era ben evidente volevo sapere io ho fatto questa gastroscopia perché circa 1 anno fa mi sono state diagnosticate delle exstrasistole atriali con holter 24 ore 11500 tutte monomorfe che scompaiono con prova da sforzo volevo chiedervi in concomitanza con queste exstrasistole la cura che io saltuariamente facevo con lucen 20 mg e gaviscon purtroppo non è stata più possibile sospendere anzi il lucen lo devo prendere da 40 mg perché dopo 3 4 giorni mi torna il bruciore alla esofago ed mi compare una patina bianca sulla lingua ed un bruciore alla stessa ed inoltre dopo alcuni pasti mi sento una compressione al torace essendo io un soggetto molto ansioso vi chiedevo quale relazione poteva esserci tra l ernia ed l exstrasistole e se un ernia può provocare tutte queste exstrasistole e secondo voi quali benefici potrei ottenere con un intervento chirurgico grazie.
Adesso per le exstrasistole sto assumendo sotalolo 80 mg mattina ed 80 mg sera

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le sue sono extrasistoli atriali (almeno da quanto riporta) non ventricolari e per queste forme il rapporto tra l'atrio sinistro e l'esofago può giustificare le sue aritmi se l'ernia iatale si associa a reflusso gastroesofageo. Non sono assolutamente preoccupanti a mio avviso trattarle con il sotalolo è eccesivo.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Dottore volevo ringraziarla della risposta volevo dirle con il sotalolo sto ottenendo qualche risultato lei cosa mi consiglierebbe tra una settimana o un appuntamento mento a Milano da un chirurgo gastrointestinale estero logo per vedere se è operative quest ernia .dottore queste crisi di exstrasistole sono terrificanti secondo lei cosa devo fare grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se le da giovamento può continuare, ma tenga presente che la terapia con antiaritmici può avere effetti collaterali e di questo ne deve parlar con chi l'ha prescritta per stabilire il bilancio rischio/beneficio nel lungo termine. Se l'intenzione è di farla per breve tempo in attesa dell'intervento chirurgico può continuare.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottore le volevo chiedere una cosa certe volte quasi sempre quando lavoro mi capita spesso dopo un poco avverto delle strane palpitazioni certe volte avverto delle exstrasistole ma altre volte no ma la sensazione rimane sempre da precisare ci sono dei giorni che quando vado in bici e mi affatico tantissimo queste sensazione non si presenta da precisare che ho eseguito prova da sforzo tutto ok assenza di aritmie durante lo sforzo e pressione normale invece certe volte quando si presentano questi sintomi o misurato la pressione sembra essere abbastanza alta tipo 150la alta e 100 la minima secondo lei si può trattare di pressione ballerina o di ansia tenga presente che prendo anche il betabloccante per exstrasistole atriali e soffro di ernia iatale secondo lei quale iter devo seguire grazie