Utente 412XXX
Gentili dottori,
negli ultimi mesi ho il pene regolarmente escoriato, con lesioni visibili, a seguito di rapporti non protetti con la mia ragazza. Ho rapporti con questa ragazza da un anno, ma il problema ha iniziato a presentarsi solo qualche mese fa. La faccenda curiosa è che le escoriazioni non si presentano solo sulla sezione, più sensibile, che viene ricoperta dal prepuzio, ma talora anche sulla cute del prepuzio. Con questa stessa ragazza, un anno fa, avevamo rapporti sessuali molto più frequenti e di maggiore durata rispetto ad adesso, e non avevo alcun problema. Ora, nonostante i rapporti meno frequenti, il pene è sempre escoriato, impedendoci appunto di avere rapporti regolari. Probabilmente riprendiamo ad avere rapporti prima che le lesioni siano completamente guarite, e questo porta a non farle mai guarire del tutto, ma il problema si è ripresentato anche dopo pause più lunghe.
Siamo entrambi monogami (suppongo), e né io né lei abbiamo bruciori, macchie, o altri sintomi percettibili di infezioni.
Che genere di prodotto topico posso usare per accelerare la guarigione dell'epitelio?
Che genere di visita medica è suggeribile?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si pasticci e non chieda a noi terapie topiche che da questa postazione e senza una valutazione clinica diretta e precisa non possiamo darle.

Infatti, in questi casi, senza un esame clinico diretto, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema clinico e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta il vostro medico di famiglia e poi lo specialista di riferimento che lui vi indicherà.

Un cordiale saluto.