Utente 191XXX
Buongiorno Sig.ri medici,
mi permetto di disturbarvi perchè vorrei chiedere un vostro parere in merito ad una cosa riscontrata qualche tempo fa.

Ho giocato a calcio (a livello agonistico) fino al 2011 e durante tutti questi anni ad ogni visita sportiva non mi era stato segnalato nulla di anomalo.
dopo un attacco di panico mai avuto in vita mia ho fatto degli esami completi e mi era stato detto che era tutto ok, fin qui tutto bene, fino al giorno che mi reco all'ospedale in quanto di notte continuavo a rimettere (influenza mi è stato detto successivamente) e mi hanno fatto un elettrocardiogramma.
Il medico è andato dal cardiologo perchè c'era un qualcosa di anomalo diceva. Il cardiologo dopo aver rifatto l'esame un'ora dopo mi ha detto tutto ok segnalando una ripolarizzazione del tratto st.

Dopo questo episodio ho fatto un ecg e il medico ha detto tutto ok aggiungendo che molti sportivi anno questa cosa.
Successivamente sono andato al centro medico per fare la visita sportiva (corro e nuoto per i fatti miei e dunque ogni anno fatto la visita con prova da sforzo) e dicendo al medico quella cosa alla fine mi ha detto si è vero c'è ma procedi tranquillamente l'importante è controllarlo tutti gli anni.

Tre mesi fa' ho effettuato la visita annuale dello sport (in altro centro), e visto che il medico non segnalava nulla ho fatto presente che avevo quella cosa e mi è stato risposto si c'è ma è un millimetro (mi pare abbia detto) ed è insignificante.

Detto tutto questo e avendo spiegato in breve e sicuramente male (mi scuso) gli eventi arrivo al dunque; la mia grossa perplessità è questa: come possibile che prima non avevo niente e da quel momento dell'ospedale è saltato fuori questo? Visto che in ospedale ero già stato per l'attacco di panico possibile che in questa circostanza c'era e non hanno segnalato niente? è un cruccio che vorrei togliermi dalla testa...

Vi ringrazio molto e vi auguro buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi mi spiace, ma da come riporta le cose non è assolutamente chiaro di cosa si stia parlando...se non è piu' preciso non è possibile darle una risposta. Questa "ripolarizzazione del tratto st" in quali derivazioni è stata riscontrata ?
Saluti
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per la risposta Dr. Rillo.

Guardi purtroppo non ho nulla di riferimento se non il referto di quel giorno in pronto soccorso che diceva :
tratto ST alto diffuso.
Controllo ECG stra un ora (scritto dal cardiologo)
Controllo a 1h invariato.

Da qui mi è stato detto ok e basta.
Quello che non capisco è come possa essere che in precedenza in tutti i controlli non mi sia stato detto nulla e quella volta si.
Il bello che poi in altre visite mi hanno detto c'è ma non è nulla, ecco, questo è quello che non capisco.
Guardando poi il pittogramma (scusi non ricordo il nome del foglietto con le onde dell' ecg) che non capisco nulla noto che anche nei precedenti ci sono delle punte che si fermano in un quadratino più alto e altre uno sotto oppure due uguali per poi salire.

Io mi scuso per tutte queste imprecisioni, e la ringrazio comunque anche se non riuscirà a darmi un parere.

Buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sono mortificato...purtroppo senza visionare l'ECG non posso darle risposta e le norme di MI sui consulti a distanza ci impediscono di ricevere documentazione da parte dell'utenza....
Non può far altro che affidarsi a quanto i colleghi le hanno già detto.
Saluti