Utente 412XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni, vi scrivo per chiedervi un consulto riguardo la mia situazione attuale, a quasi un anno da un intervento di sclerotizzazione anterograda di un varicocele sx di 2-3° grado.
Ho scoperto il varicocele a seguito di un'ecografia testicolare il cui referto registrava:
"Testicoli normali per forma, dimensioni ed ecostruttura. Regolare la vascolarizzazione.
Microcalcificazione del didimo destro. Cisti della testa dell'epididimo sinistro di mm 13.
Nell'emiscroto di sinistra si documenta ecstasia dei vasi del plesso pampiniforme con aumento della stessa e concomitante reflusso alla manovra di Valsalva. Varicocele di 2°grado. Assenza di idrocele".
Su consiglio di un urologo ho quindi effettuato uno spermiogramma in un centro specializzato nel marzo 2015 con questi valori:
Spermatozoi per ml: 16mln (v.n > 15mln)
Leucociti 220.000
Cellule germinali 10.780.000
Spz con progr. lineare lenta o non lineare 29% (1°oss) e 28% (2° oss)
spz con motilità non progressiva 33% e 39%
spz immobili 38% e 33%
Vitalità (75% vivi)
Forme normali 3% (vn >4%)
Conclusioni: ASTENOTERATOZOOSPERMIA

A questo punto, dopo due mesi e mezzo, nel giugno 2015 sono stato sottoposto all'intervento di sclerotizzazione. Tutto bene la prima settimana dove mi sembrava in effetti che l'ammasso venoso si fosse ridotto, ma dopo una settimana arrivano i dolori (che durano quasi una settimana) e il nuovo gonfiore. C'è da dire che superato questo periodo di dolori non ho più avuto i fastidi che lamentavo prima dell'intervento (dolori in zona testicolo sx) complice anche il fatto di essere passato da boxer a slip (?).

Ho atteso 2 mesi e rieseguito un ecodoppler:
Microcalcificazione testicolo dx.
Solita cisti da 18 mm (ingrossata di 5mm rispetto a 7 mesi prima)
Dilatazione dei vasi del plesso pampiniforme a sinistra che aumenta sotto spinta del torchio addominale con contestuale reflusso di modica entità.
Varicocele di II grado, assenza di idrocele.

Il medico che ha eseguito l'ecografia ha detto che non era come si sarebbe aspettato.
Dopo quasi 10 mesi, qualche giorno fa, ho ripetuto lo spermiogramma in un altro centro con risultato:

Spermatozoi per ml: 7.000.000 (vn > 15mln)
movimento progressivo 50%
movimenti in situ 10%
immobili 40%
Leucociti 200.000
Forme normali 10% (vn > 4%)
spermatozoi capacitati mobili 350.000
Giudizio finale: OLIGOZOOSPERMIA

Alla luce di questi risultati, cosa altro mi converrebbe fare? E' necessario un nuovo intervento, oppure non è utile, considerando il miglioramento dei valori, eccetto il numero di spermatozoi che è addirittura diminuito rispetto al numero precedente all'intervento?

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Prima di pensare ad un altro intervento, farei degli esami ematici che valutino il suo profilo ormonale. Ne parli col suo medico. Mi faccia sapere. A presto
[#2] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dott. Bottai, avevo proprio dimenticato di aggiungere che avevo fatto anche quelli prima dell'intervento ed era risultato tutto nella norma.
Preciso che ho terminato una cura antibiotica i primissimi giorni di aprile (quindi poco meno di due mesi fa) e che nel corso di quest'ultimo anno sono stato sottoposto più volte a cure antibiotiche per problemi vari alla gola e una bronchite.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Rifarei un altro spermiogramma tra un mese. Se gli esami ormonali (compreso testosterone, FSH, LH, prolattinemia, estradiolo) vanno bene, rivaluti col suo andrologo se un ulteriore intervento potrebbe essere utile.Mi faccia sapere . Apresto
[#4] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
L'unica cosa che mi lascia perplesso è la riduzione nel numero dopo l'intervento. Potrebbe a questo punto trattarsi di una situazione transitoria?
Comunque più che altro mi interesserebbe sapere se il quadro generale emerso dall'ultimo esame del liquido seminale è così grave, o perlomeno accettabile.
Premesso che vista la mia età, se non ci sono problemi che si andranno ad aggravare e che vanno risolti immediatamente, non credo che farò ulteriori accertamenti, almeno, non nell'immediato futuro.
Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Potrebbe essere transitorio. Per questo ripeta lo spermiogramma tra qualche mese. Il mio consiglio è valutare bene con un andrologo...Potrebbe avere problemi di fertilità nel futuro se la quantitá di spermatozoi fosse tale. Mi faccia sapere