Utente 368XXX
Salve, ho 19 anni e spesso sperimento degli episodi relativamente brevi, anche di 30 secondi, di estremo senso di debolezza, mollezza e svenimento. Questi si dissolvono nel giro di poco e mi lasciano abbastanza spossata. Pensavo si trattasse di episodi vasovagali, così un giorno, per caso, avendo a mia disposizione l'apparecchio pressorio, l'ho utilizzato durante una di queste crisi e sorprendentemente la frequenza era di 90 (quando generalmente a riposo è intorno ai 60 o poco più) e la pressione era di 80/130 quando normalmente viaggia tra i 60 o 65/ 110 massimo 120. Si è normalizzata alla scomparsa dei sintomi. Di cosa si potrebbe trattare? Ho fatto un'ecocardiogramma due anni fa che era risultato nella norma ed un eletrocardiogramma qualche settimana fa anch'esso buono, eccetto un ritardo di condizione destro. Ho un po' paura...
Non si dovrebbe abbassare se fosse su stimolazione vagale? Che patologia al cuore conducono a simili sintomi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi senza una valutazione cardiologica adeguata, che solo un cardiologo di fiducia le può fare, non è possibile esprimersi.
Potrebbe trattarsi comunque di sindrome vasovagale indipendentemente da quanto lei riporta per i valori pressori e in questo caso è opportuno fare un head up tilt test.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per il suggerimento, provvederò a farlo. Avevo già effettuato un eco ed un elettrocardiogramma dove non era stato riscontrato alcun problema... Secondo lei è improbabile che si tratti di una conversione somatica dell'ansia?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile...ma la diagnosi differenziale non si fa con eco e ECG, ma con il tilt test.