Utente 237XXX
salve a tutti
sono affetto da malattia da peyronne. ..ho gravi difficoltà ad avere un erezione. .anche per l incurvamento che ho ...ho provato cialis e viagra. .senza risultati..prossimamente il dottore in qui sono in cura mi farà provare con le iniezione intracavernale...se non dovesse funzionare nemmeno questo so che l unica opzioni...sarebbe la protesi del pene...l unica cosa che non capisco..e quanto si perde di lunghezza. ..per esempio se il mio pene in erezione e di circa 16 cm con la protesi sarebbe circa di 12 cm? quindi un risultato davvero pessimo oppure si perde solo uno o 2 cm dal erezione precedente?grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente,
la perdita di lunghezza è irrilevante rispetto al problema di restare con una disfunzione erettile permanente. L'atrofia e la fibrosi dei tessuti fa perdere qualche cm, 1,5-2 cm, ma sono parzialmente recuperabili successivamente con l'espansione dei cilindri idraulici. Sicuramente è bene trovare un urologo che sia ben esperto di questi interventi. A presto
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille dottore per la risposta...volevo solo capire una cosa che non mi è chiara...se io adesso ho questi problemi di erezione posso sperare in un miglioramento o sono spacciato? capisco cosa dice e a ragione..ma non ho capito ..se io ho un Pene di 16 cm ora ..con la protesi a quanto posso sperare di arrivare?so che non mi può dire un numero esatto lo capisco. ma voglio solo capire quanto è drastico questa perdita di lunghezza. .perché ho letto che le misure delle protesi vengono prese con la lunghezza dei corpi Caverosi tirati a Pene a riposo...se così fosse sono spacciato non so se arrivo nemmeno a 12 cm...la prego.di rispondermi vorrei fare chiarezza ..grazie dottore
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Il problema della lunghezza dell'asta post-impianto è presente ma, se viene analizzato in rapporto alla disfunzione erettile, , non viene considerato estremamente rilvevante e significativo dai pazienti. La lunghezza delle protesi è quanto quella del pene flaccido stirato. Perderà qualche cm ma potrà avere un'attività sessuale penetrativa. A presto
[#4] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
io ho delle elezioni notturne e a volte riesco a farlo indurire ..anche se non più come prima e con più difficoltà. ..dice che devo veramente già valutare una cosa del genere?non posso sperare in un miglioramento di essa secondo do lei? la ringrazio molto per il suo tempo
[#5] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Questo deve essere valutato col suo urologo...è lui che le ha parlato di protesi peniena. Mi faccia sapere. A presto
[#6] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
dottore grazie ancora per la sua risposta...volevo farle l'ultimissima domanda..e poi non la disturbero più. ..l'iniezione introcavernosa e molto più forte di viagra..e cialis?
[#7] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Con l'iniezione, l'erezione è quasi sempre assicurata. Bisogna solo trovare il dosaggio giusto. Mi faccia sapere. A presto