cuore  
 
Utente 405XXX
Buongiorno dottore,
da circa quattro mesi (dopo episodi già successi all'età di 18 anni e nel 2010) ogni mattina "soffro" di battito cardiaco accelerato sui 90/95 bpm a riposo in ufficio. Il mio battito, che generalmente è sui 60/65 bpm, prima di tornare normale passa almeno un'ora e mezza. Dopo episodio tachicardico a fine gennaio (120 bpm) risolto in pronto soccorso in un giorno (Ecg, e ecocardio normali), non riesco a liberarmi di questo problema che mi sta veramente stufando. Faccio palestra, gioco a golf, ma la mattina sono disturbato da questo.
Per farla breve: ho consultato due cardiologi per avere un confronto ed entrambi, dopo nuovo Ecg, ecocardio e prova da sforzo, mi hanno detto che il mio cuore è sanissimo. E gli esami del sangue specifici, compresi quelli per la tiroide, lo confermano.
Ho già postato un messaggio simile in questa sezione e mi è stato detto che dovrei rivolgermi ad uno psicoterapeuta. Ora prendo Alprazolam (0.25 mattina e 0.50 la sera per stare più tranquillo).
Ma riscrivo perché, ad esempio, se la mattina, magari nel weekend, devo fare attività, anche solo camminare per commissioni, il battito resta "alto" e mi da ovviamente fastidio. Venerdì io e mia moglie partiamo per una crociera e vorrei stare tranquillo...
Uno dei due cardiologi, dopo averli ricontattati entrambi, forse sentendomi "ansioso", mi ha consigliato di prendere Cardicor 1.25 la mattina per tenere sotto controllo questo mio "problema".
Anche se ho il cuore sano, e ne sono convinto, posso prenderlo per evitare di avere il cuore accelerato "tutto il giorno"?
Grazie per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certamente si
E' un farnaco del tutto innocuo, specie a quel dosaggio
arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dott. Cecchini per la sua risposta,
almeno così mi aiuta a stare tranquillo. Allora provo.
Ma questo disturbo che ho da quattro mesi, ed il cuore è sano, può essere causato da uno stato ansioso come mi ha detto il neurologo ed i suoi due colleghi che, all'esito degli esami, mi hanno detto di stare tranquillo?
Spero passi presto.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
certamente si
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Grazie ancora e buon lavoro.
Poi quando tornerò al massimo mi rivolgerò ad uno psicoterapeuta, giusto per un consulto.