Utente 403XXX
Salve dottori,vorrei un parere su un paziente iperteso di 60 anni. Ha eseguito le indagini ecocolordoppler di vari rami dell aorta,e in ogni parte è stato riscontrato un "marcato ispessimento medio intimale con pareti iperecogene" come risultato. Cosa significa questo risultato? Le placche ci sono o no? Potreste illustrarmi appunto il significato di tale referto e i rischi? Inoltre un valore di colesterolo a 210 come va? Secondo l analista rientra ancora nei parametri ma nonostante la terapia con statina il valore è questo. Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Pugliese
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
dai dati emersi da numerosi studi, le società europee di cardiologia e dell’iper tensione (ESC-ESH), hanno inserito nelle linee guida la valutazione dello spessore medio-intimale come marker di danno d’ organo. Il valore soglia di questo spessore è stato identi cato < 0,9 mm, limite oltre il quale si definisce patologico. In sostanza si utilizza questo parametro come marker di rischio cardiovascolare. per tale motivo questo paziente deve correggere e tenere meglio sotto controllo il suo colesterolo.
[#2] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio, ma non mi è molto chiara la situazione. Praticamente,le placche ateromasiche ci sono o meno(dato che ho visto alcuni casi sul sito che parlavano di ateromi emodinamicamente significanti e stenosi... con il referto di solo ispessimento le placche ci sono o meno? E, in via pratica... cosa comporta l ispessimento della tonaca medio intimale? Un restringimento dell arteria e quindi meno sangue che arriva,o no? La ringrazio. Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Pugliese
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Mi spiego meglio .. Ad oggi non ci sono le placche e il sangue arriva al cervello normalmente. Unico dato è che ha un fattore di rischio in più che la predispone a patologie vascolari. non c'è una terapia medica più specifica , oltre a quella con statine che già sta facendo controllerà periodicamente col suo medico l'andamento del suo colesterolo!
[#4] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio infinitamente. Quindo secondo lei,quanto è "critica" la soluzione con questi referti? Nel senso si possono avere problemi già da questa fase della malattia o no? Grazie per la disponibilità anche in un giorno festivo,cordiali saluti.