Utente 413XXX
Disturbi lombosacrali
Salve, ho 41 anni e premetto che da un bel po' di anni soffro di dolori lievi e costanti sia di giorno che di notte, nella zona lombo sacrale. Tanto che ad intervalli di tempo rimango bloccato per giorni con dolori atroci, dovendo ricorrere ad iniezioni di voltaren e muscolil.
Nel febbraio 2015, ho fatto una RM che di seguito riporto l'esito:
Rettifili azione della fisiologica lordosi lombare
Segni di spondilosi con alterazioni osteocondrosiche a carico delle limitanti somatiche contrapposte di l2-l3 e voluminosa ernia intraspongiosa a carico di quella craniale di l3
Riduzione dell'ampiezza e dell'intendita del segnale da fenomeni degenerativi, del disco intersomatico di l2-l3 con minimo bulging posteriore
Canale vertebrale ampio
Cono midollare regolare
Successivamente su consiglio del medico perché sospettava una forma di lombalgia, ho eseguito delle radiografie di seguito riporto l'esito:
Ridotta la fisiologica curva lord ottica lombare
Lieve spondilolistesi di l5 con maggiore radi opacità del peduncolo vertebrale
Spondilosi con osteofiti dei metameri bassi
Mi si consiglia RM
Quindi chiedo se questo quadro clinico e preoccupante?
Se per i dolori vi è terapia farmacologica o fisica tale da attenuarli?
Se tale situazione può degenerare e se si in che lassi di tempo?
Inoltre concludo chiedendo se in ambito lavorativo vi sono i presupposti per chiedere cambio mansione o eventuale limitazione ?
Ringrazio anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

dipende dalla mansione svolta. Ne parli con il medico competente della ditta ove lavora per eventuali limitazioni. Attenzione che in alcuni casi il medico potrebbe emettere un giudizio di NON IDONEITA' alla mansione e pertanto potrebbe essere licenziato.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Bungiorno dottore, premetto che la mansione e quella di operaio dipendente a tempo determinato ç/o un ente pubblico.
Durante l'orario lavorativo la schiena è soggetta a movimenti che tengono sotto sforzo il tratto lombo sacrale esempio lavorare con il corpo chinato in avanti , in posizione eretta movimentando dei pesi ecc.
dottore il parere che le chiedo e se la spondilosi , e la spondilolistesi lieve di l5. Possono convivere con il lavoro che faccio?
Ci sono i presupposti di poter aver cambio mansioni o limitazioni dal medico competente
Inoltre se l'ortopedico dell' asl qualora dovesse accertare una incompatibilità con lavoro che svolgo posso chiedere certificato da porre all'attenzione del medico dell'ente.
Ringrazio anticipatamente