Utente 158XXX
Salve,
una decina di giorni fa a causa di una caduca accidentale sono andato in ospedale perchè avevo forti dolori al polso.Eseguendo radiografia non uscivano fratture ma si sospettava microfrattura in estremità del radio (da quello che ho capito),quindi mi consigliavano ecografia e/o risonanza e al momento bloccare il polso con un tutore steccato.L'altro giorno ho fatto ecografia , ho fatto vedere i risultati al mio ortopedico e lui mi ha detto che ho una tendinite al flessore radiale del carpo e questa microfrattura all'estremità del radio .Mi ha consigliato di tenere il polso fermo con tutore per 30 giorni e fare cura a base di antifiammatori e poi dopo i 30 giorni eseguire delle terapie che ora non ricordo il nome (me le ha scritte).Ora visto che questo ortopedico non mi ha ispirato tanta fiducia chiedo a voi un vostro parere e inoltre vi chiedo il mio lavoro è carrellista posso lavorare in questo mese o continuare a restare fermo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

può lavorare solo se tiene il tutore rigido.

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Totore rigido intende quello con la stecca cioè non posso muovere il polso ???quindi non credo posso lavorare perché non riuscirei a guidare il muletto ..inoltre riguardo quello che mi ha detto il medico crede va bene la diagnosi ???o si deve gessare ?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Circa la diagnosi non posso dirle nulla, non avendola visitata.

Il tutore deve essere rigido (steccato), perchè in caso contrario è inutile.
[#4] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Si è stecccato ..volevo solo capire i tempi se sono validi e poi una cosa strana e le terapie farle durante o dopo i 30 giorni di tutore ?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Durante.

30 giorni vanno bene.
[#6] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
quello che non capisco effettuando durante le terapie devo togliere il tutore durante la terapia ,questa cosa non comporta nulla alla microfrattur a ?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
L'importante è non muovere il polso.
[#8] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
altri consigli???
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
No.
[#10] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Oggi rileggendola carta del dottore ho fatto caso che non è 30 giorni l immobilizzazione ma 40 ...possibile mai ?
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certo, è possibile.
[#12] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Ok ho chiesto perché sembrava troppo visto che con cose meno gravi ci sono meno giorni di immobilizzazione
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Evidentemente ha valutato il trauma non tanto lieve....
[#14] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Si riferisce al dottore ??cioe ha aggravato un po la cosa ?
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non ha aggravato nulla: evidentemente, riteneva che il trauma da lei subìto non fosse di scarsa entità.
[#16] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Quindi L immobilizzazione di 40 giorni e per il trauma o meglio microfrattura ,io credevo che serviva per la tendinite
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non conosco i dettagli.

Il Collega ha certamente avuto i suoi buoni motivi per consigliare un periodo più lungo di immobilizzazione.

Deve chiederlo a lui, non a me.