Utente 827XXX
Sono un ragazzo di 27 anni e da che io ricordi non ho mai avuto un rapporto sessuale soddisfacente Per il dolore che provo durante la penetrazione. In passato circa Un anno fa mi sono fatto tagliare il frenulo per ovviare al problema prechè avevo un frenulo corto ma forte. Il medico privato È stato molto sbrigativo ed il risultato insoddisfacentè perchè anxhe se adesso non ho più il frenulo che tira la pelle Non scende bene o con molta difficoltà. Se scende velocemente sento molto fastidio. Mi chiedo se è solo un fatto di elasticità della pelle che in pratica Si deve adattare oppure devo prevedere un secondo intervento? Preciso che non ho problema Se ad esempio mi masturbo (regolo io quanto fare scendere la pelle) ma in ogni tipo di rapporto sessuale (vaginale orale anale) sento dolore Quando la pelle scende troppo Al punto da dover inferrompere o comunque non trarre alcun piacere. Ho pensato che forse l unica soluzione Potrebbe essere la circoncisione? Chiedo A voi prima di andare da un medico per evitare costose visite o magari anche interventi private che poi si rivelerebbero inutili, anche considerando il fatto che l intervento che ho fatto in teoria da andrologo competente Non ha migliorato se non di una virgola il problema. D altro canto nel pubblico i tempi di attesa sono assurdi quindi non se ne parla Proprio a meno di non volere attenere ancora un anno o più.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
o di qua o di la bisogna che si faccia vedere da collega. Spesso gli ambulatori distrettuali sono più liberi di quello ospedaliero. Detto questo, i sintomi son quelli di una fimosi, ma di qua non è possibile saperlo.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da quello che ci scrive difficile pensare alla presenza di una fimosi, forse pensare ad una cicatrice post-frenulectomia ancora da "migliorare".

In questi casi comunque, da questa postazione e senza una valutazione clinica precisa e diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, riconsultare in diretta il suo andrologo di riferimento

Un cordiale saluto.