Utente 413XXX
Buongiorno,
11 giorni fa ho eseguito un intervento di circoncisione. Riporto integralmente quello che c'è scritto sulla lettera di dimissione: "Previa anestesia locale con carbocaina 2%, si esegue incisione prossimalmente al cercine fibrotico e a pochi millimetri dal solco balanoprepuziale. Frenulotomia e frenuloplastica. Emostasi. Sintesi muco-cutanea in vicryl rapid 4-0 punti staccati. Medicazione aderente con gentamicina pomata e garza grassa. Ghiaccio localmente."

Ad oggi sono un po' preoccupato per alcuni motivi ed a titolo esemplificativo inserisco alcune immagini che vi prego di prendere in esame:

Foto 1:
http://postimg.org/image/omrl5dibz/

Foto 2:
http://postimg.org/image/v30jvgqvj/

Foto 3:
http://postimg.org/image/f7bps60b3/

Foto 4:
http://postimg.org/image/58qr5oqvj/

Foto 5:
http://postimg.org/image/lz24v0pan/

Foto 6:
http://postimg.org/image/sx690ynf3/

Domanda 1: Come si può ben notare nelle foto 1, 2, 3 e 4, sin dal giorno successivo all'intervento, si è formato un rigonfiamento (edema?) sotto la corona del glande, in prossimità dell'incisione. Tale rigonfiamento a volte è più vistoso, a volte meno. Al tatto risulta essere piuttosto duro. Il rigonfiamento non accenna a scomparire ed occasionalmente mi da qualche bruciore.
Cosa dovrei fare? É normale che tale rigonfiamento sia ancora presente dal giorno dell'operazione? É normale il bruciore? In cosa consiste (liquidi, pus, sangue)?

Domanda 2: Come si può notare nelle foto 5 e 6, nella parte destra del glande si sono formate delle "escrescenze" (cheloidi?), al tatto molto sensibili e piuttosto fastidiosi. Anche nella parte sottostante del pene (foto 5) , dove immagino ci fosse il frenulo, ora ci sono quelle "palline" piuttosto antiestetiche ed anch'esse, al tatto, piuttosto sensibili e fastidiose.
Sono difetti estetici che nei prossimi giorni è possibile che scompaiano o devo rassegnarmi ad un risultato estetico così modesto?
É presto per tirare delle conclusioni o dovrei farmi scattare il campanello d'allarme?

Domanda 3: Ad 11 gironi dall'intervento mi sembra che i punti non accennino a cadere. É normale?

Domanda 4: Osservate la foto 5. I punti alla destra della fotografia, anche a distanza di 11 giorni, continuano a sanguinare leggermente ed immagino che le mie frequenti erezioni non aiutino affatto il processo di guarigione della ferita. É normale anche questa circostanza?

In attesa che la struttura ospedaliera presso la quale ho eseguito l'intervento mi riceva per una visita di controllo (che non avverrà prima di 10 giorni da oggi), ringrazio i Sigg. Professori che vorranno rispondermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Rispondo per punti.

1) Innanzitutto la circoncisione è stata eseguita bene. Il rigonfiamento è edema sottocutaneo che si riassorbirá nel tempo. Se non fi sono secrezioni purulente, tutto è ok. Ci vorranno altri 10 giorni.

2)Quelle palline che ci sono sono solo una conseguenza della sutura. Col tempo si dovrebbero appianare, ora sono ancora edematose. Il risultato bisogna vederlo tra 1 mese. Non sono assolutamente cheloidi.

3)Per i punti ci vogliono 3-4 settimane

4)Normale anche che ci sia ancora qualche perdita sanguinolenta. Non si preoccupi.

Spero di averla tranquillità. A presto
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per le spiegazioni dottore. Vorrei sfruttare la vostra disponibilità per tornare in argomento su alcuni dei punti precedenti:

1) L'edema sottocutaneo di cui parla, in cosa consiste? Come mai al tatto si presenta duro?

2) I rigonfiamenti della foto 6 si presentano molto sensibili al tatto, a volte addirittura mi danno prurito. É normale? É una complicanza comune a seguito delle circoncisioni?

3) Nel caso in cui i punti non dovessero cadere, andranno rimossi manualmente?

Soggiungerei, inoltre, che negli ultimi due giorni sto avendo molta difficoltà a contenere le erezioni, anche durante il giorno. Questo può causare un rallentamento della guarigione o un aggravamento dell'edema?

Ringrazio ancora per la grande disponibilità e la professionalità.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
1) L'edema è gonfiore, caratteristico nel post-operatorio, causato dal traumatismo dell'intervento. È maggiore se viene usato l'elettrobisturi. La consistenza è duro- gommoso.
2)Normale il prurito. Non è una complicanza. È una sequela inevitabile.
3)Cadranno, non si preoccupi. A tre-quattro settimane, se li tira dolcemente, vengono via.
4) Le erezioni sono inevitabili. Non interferiscono con la guarigione. A meno che non saltino i punti...ma anche tale evento non comporta problemi nella maggior parte dei casi.


A presto e mi faccia sapere
[#4] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno Dottori,
torno a scrivere dopo qualche giorno. I punti sono caduti tutti e l'edema si è molto sgonfiato, al tatto ancora c'è qualcosina sotto, specialmente nella parte sinistra del pene, ma mi dice il dottore che si sgonfierà con il tempo e di essere fiducioso. Mi è rimasto un qualcosa tipo un "grumo" nella parte superiore del pene, proprio in prossimità della vena. Questo grumo al tatto è molto più evidente. Spero che passi anche quello.

Inserisco 2 foto:
https://s19.postimg.org/4kmbexj6b/2016_06_21_23_13_47.jpg
https://s19.postimg.org/o3vi217bn/2016_06_21_23_14_20.jpg

Ho 2 domande:
1) noto che la parte dove è stato fatto il taglio chirurgico e dove quindi sono stati applicati i punti, ora è letteralmente incollata all'asta del pene. Se durante l'erezione provo a tirar giù, non scende, sembra cucita, e se forzo provo dolore. Il dottore dice che è normale che rimanga incollata li ma io non vorrei che la pelle debba comunque scendere in basso un altro pochino se spinta, oppure ricoprire un minimo il glande se spinta nel verso opposto. É normale questa cosa? Non rischio di provare dolore durante un rapporto sessuale o durante la masturbazione?

2) Noto che nella parte sinistra del pene non accenna a sgonfiarsi quell'escrescenza formatasi dopo l'operazione di cui parlavo anche nel mio primo intervento. É normale che sia così? C'è il rischio che sia una situazione permanente?

Ringrazio nuovamente per i preziosi contributi di pensiero.
[#5] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Rispondo per punti...

1) Dovrebbe essere normale. Non si preoccupi. Si fidi del suo urologo. Da una foto non è molto facile comprendere. ..

2) Sì sgonfierá nel tempo. Non si preoccupi. Aspetti un altro mese. Se poi avesse dei dubbi, ricontatti il suo urologo.

A presto!
[#6] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott. Bottai,
la ringrazio per la rassicurazione. Vorrei però tornare in argomento per capire bene se la mia condizione è normale. Di fatto ora l'estremità della pelle, dove prima vi erano i punti, è fissa all'asta, poco sotto il solco balanoprepuziale, nel senso che non posso scorrere nè verso il basso, ne verso l'alto per ricoprire, anche parzialmente, il glande. Nell'attività auto-erotica devo stare attento perché se tiro troppo verso la base dell'asta rischio di creare degli "strappi". Se provo a ricoprire il glande ovviamente non riesco perché l'estremità della pelle è cucita all'asta e non scorre verso l'alto, con il risultato che la pelle su rigira su se stessa a mo' di "salvagente".
Non so come funzioni un pene circonciso e non so se la pelle, che ora risulta fissata poco sotto al solco balanoprepuziale, debba avere più libertà di movimento. Questo mi comporta dei timori nell'intraprendere l'attività sessuale per via del possibile dolore che potrei provare.
Spero di essere stato sufficientemente chiaro.
Grazie ancora per la disponibilità.
[#7] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Se la circoncisione è stata parziale ed è stato lasciato abbastanza preuzio, è normale che sia così. Il prepuzio residuo torna sù a coprire parte del glande...a presto
[#8] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dottore,
come potrà vedere dalle foto e come ho precedentemente scritto, ho subito una circoncisione totale. Se legge attentamente quello che ho scritto nel mio precedente intervento, capirà che non vi è prepuzio residuo, ma che la pelle ora è proprio incollata all'asta, poco sotto il glande, e che per tale motivo non posso nè spostarla verso l'alto, nè verso il basso.
https://s19.postimg.org/4kmbexj6b/2016_06_21_23_13_47.jpg
https://s19.postimg.org/o3vi217bn/2016_06_21_23_14_20.jpg
La mia domanda è se questo sia l'esito corretto di un intervento di circoncisione, anche alla luce delle operazioni che Lei esegue/ha eseguito.
Grazie
[#9] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Sinceramente dalla foto mi sembra normale. Si capirebbe meglio con una visita. Dalla foto vedo una circoncisione normale...
[#10] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per il Suo parere.
Lascerò trascorrere ancora 1 mese o 2, dopodiché mi sottoporrò ad una visita.