Utente 705XXX
Salve,
Ho 36 anni, scrivo da Palermo, da 5 mesi ho tutti i linfonodi del collo gonfi e dolenti, soprattutto nel lato sinistro. Le analisi fatte i primi di aprile erano ok (ma non furono fatte analisi ematochimiche per la tiroide), pure due ecografie fatte alle ghiandole salivari e tiroide (referti normali: modesto aumento delle ghiandole salivari sottomandibolari che mantengono normale eco struttura; normali entrambe le parotidi; tiroide normale per dimensioni, morfologia ed eco struttura, soltanto due piccole cisti, 4-5 mm circa, verosimilmente colloidali. Assenza di adenopatie latero-cervicali).
Le analisi ematochimiche fatte nuovamente a fine aprile mostravano invece valori molto bassi di tireoglobulina (<0.20 ng/ml), valori nel range di TSH, T3 e T4, valori elevati di anti tireoglobulina (129 UI/ml) e di anti tireoperossidasi (366 UI/ml).
Ho alterati il valore della VES (elevata, aumentata leggermente la PCR, ferritina nella norma, e la bilirubina totale 1,25 con bilirubina indiretta 0,99, GOT e GPT negativi, T.A.S. 159 UI/ml, elettroforesi delle proteine normale), anticorpi anti nDNA assenti, anti nucleo assenti, antimitocondri assenti, ToxoIgM negativo,
Citomegalovirus IgG ed IgM negativo,
EBV VCA IgG 67 UA/ml, EBV VCA IgM < 10 UA/ml, EBV EBNA IgG 41 UA/ml
Virus Varicella Zoster IgG > 11 mUI/ml, Virus Var. Zoster IgM <9,
Mycoplasma p. IgA assente, tampone faringeo bilaterale negativo. Mononucleosi assente.
Per un certo periodo ho fatto una terapia con Deltacortene 25 mg, ma non ho avuto giovamenti. Ho cominciato inoltre ad avere anche dolori forti al petto, in alto (radiografia al torace negativa), con spesso dolore nella deglutizione.
Ho preso inoltre vari antibiotici prima, quali bactrin e clavulin perchè si pensava ad un problema batterico delle vie aeree ed anche zitromax. Ho a sinistra del palato in fondo alla lingua delle escrescenze tipo piccole “palline”e sento la lingua sempre a sinistra come se fosse irritata, tagliata (ho avuto anche un consulto a medicina orale). Mi hanno tolto pure un dente del giudizio incluso nel lato sinistro perchè avevo un certo dolore diffuso alla mandibola, sempre a sinistra. Ma non sono mai migliorata! Inoltre ho anche un ponte sui denti dallo stesso lato molto antico.
In precedenza, quando ancora non avevo alcuno di questi sintomi, ho avuto un altro problema: l'endometriosi. Sono stata operata ad ottobre 2007 e poi ho dovuto fare iniezioni di gonapeptyl depot, analogo della gonadorelina. Dopo 5 mesi ho smesso le iniezioni, avevo troppi dolori ossei diffusi(ultima iniezione a fine febbraio 2008). E dopo un mese dalla sospensione sono cominciati i miei problemi con la gola e i denti. E' possibile che questa menopausa forzata abbia causato dei problemi? Oppure, posso avere preso un infezione virale o batterica?
Ultimamente comunque i dolori si sono diffusi in alto verso le orecchie e l’ascella sinistra. Mi sento il collo dolente. A giugno ho fatto visita endocrinologica e mi hanno detto che comunque la tiroide è in stand-by.
Ora ad ottobre sono andata da un altro dentista e mi sta curando i due denti che reggevano il vecchio ponte, ma anche lui sostiene che non sembra soltanto un problema di denti. L’otorino dice che è soltanto un processo infiammatorio. Ho fatto così anche la risonanza al collo e massiccio facciale con e senza M.D. C.
Ecco il referto:
Tiroide nei limiti volumetrici ad intensità di segnale disomogenea per la presenza in sede lobare destra di millimetrica formazione (DT 5mm circa) ad elevata intensità di segnale in T2 da riferire in prima ipotesi a nodulo colloido-cistico.
Ghiandole sottomandibolari modicamente aumentate di volume, esenti da alterazioni focali dell’intensità di segnale. Linfonodi di dimensioni max intorno ad 1 cm circa in sede giugulare interna e sottomandibolare bilaterale.
Per favore mi date il vostro parere e consiglio? Io sto passando un periodo troppo pesante, troppi bruciori al lato sinistro della bocca e al collo, no ne posso più, sto avendo delle crisi depressive. Aspetto cortesemente una risposta, fiduciosa di avere qualche delucidazione.
Scusate la lunga lettera!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Sembrerebbe, salvo accettare d'acchito quanto descritto e dare per scontato che sia stato fatto un'attento e dettagliato esame radiologico e diretto endorale, che si tratti di scialoducchiti, ovvero infiammazioni dei dotti escretori delle ghiandole in oggetto, spesso dovute a fatti di natura infettiva. Tuttavia la complessa situazione endocrinologica và senz'altro meglio dominata e modulata, perchè può senz'altro influire anche pesantemente sull'equilibio dei sistemi epiteliali e giandolari.
Consiglio approfondimento della situazione tiroidea con visita endocrinologica.
La terapia per endometriosi forse andrebbe rimodulata (esistono protocolli estrogenici più tollerabili), ma và senz'altro discusso con il ginecologo.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 705XXX

Iscritto dal 2008

Salve dottore
grazie per la risposta. Io già sono stata da un endocrinologo (giugno) e mi aveva fatto un'ecografia alla tiroide e aveva scritto i lobi tiroidei presentavano una diffusa ipoecogenicità da danno autoimmune e aveva notato la presenza di due lesioni cistiche. Ma mi disse che con questi dolori non c'erano connessioni e non mi diede nulla per la tiroide. Oggi i valori degli anticorpi tiroidei sono migliorati.
Nel caso avessi la scialoducchite (un otorino mi aveva parlato di scialoadenite, ma mi aveva dato una cura con Danzen che non mi ha aiutato molto)cosa devo fare? Io vorrei fare vedere la risonanza ad un radiologo. Per l'endometriosi ora prendo la pillola e va molto meglio.
Per favore mi dia qualche consiglio, io ho troppi fastidi e mi fa male spesso pure la base della testa senza contare le gengive! Mi sto rovinando le mie giornate e comincio a scoraggiarmi per la soluzione.
Distinti saluti
[#3] dopo  
Utente 705XXX

Iscritto dal 2008

Salve scusate se scrivo nuovamente. Ma potreste dare qualche consiglio alle mie domande?
Grazie tante.
[#4] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Le manifestazioni che lei patisce potrebbero avere una origine endocrinologica, percui lo ho già consigliato una visita endocrinologica che rimoduli la sua terapia ormonale in corso , in accordo con il suo ginecologo (ne esistono di molto più accettabili per il suo organismo)e rivaluti nuovamente la situazione tiroidea. La Tiroidite autoimmune normalmente richiede una terapia adeguata, sia di sostituzione, sia di contrasto. A valle di questo mi dia riscontro.

Cordialità
[#5] dopo  
Utente 705XXX

Iscritto dal 2008
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.
[#6] dopo  
Utente 705XXX

Iscritto dal 2008

Buonasera,
torno a scrivere per ulteriori consigli.
I dolori alla bocca nel lato sinistro che prendevano soprattutto il lato sinistro della mandibola sono molto diminuiti, ma ultimamente mi brucia molto l'interno della guancia, la sento "incollata" ai denti. Questo fastidio è continuo e mi sembra che arrivi fino al labbro superiore sinistro. Inoltre mi duole anche il collo in alto, quasi dietro l'orecchio. Cosa devo fare? Il dentista mi ha tolto il vecchio ponte che avevo, devitalizzato i due denti di appoggio del ponte, ma ancora la nuova protesi non è stata fatta visto i continui fastidi che ho. Ricordo inoltre che io ho l'endometriosi e sto prendendo la pillola contraccettiva a causa di un aumento di una cisti. Forse questi dolori sono peggiorati in concomitanza all'uso della pillola. E'possibile? Cosa posso fare per migliorare la situazione? Mi sento la guancia interna gonfia e che brucia. Ho fatto degli sciacqui con acqua e bicarbonata, lavo spesso i denti, ma nessun giovamento. Sono un poco preoccupata, anche perchè a breve dovrei partire per le vacanze. Cosa faccio?

Distinti saluti
[#7] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Il colega cosa pensa che sia? Ha patito un'ascesso? E se si, si è risolto?

cordialità
[#8] dopo  
Utente 705XXX

Iscritto dal 2008

Salve
scusate se non ho risposto prima, ma ero fuori città.
Il mio dentista non ha capito bene di cosa si tratti. Dice che all'osservazione non nota niente di particolare, anche se devo dire che ormai sono un poco di settimane che non mi faccio controllare. Non ho avuto ascessi, mai.
Ancora non mi è stato rimesso il nuovo ponte e ho un bello spazio in bocca (sempre nel lato sinistro mi è stato tolto lo scorso anno un dente del giudizio incluso per i rigonfiamenti del collo). Unica cosa che ho notato all'interno della guancia, in alto in corrispondenza dell'arcata superiore dei denti, è un piccolo rigonfiamento come una puntina. E' la ghiandola salivare? In effetti è in quella zona che sento la guancia gonfia, come se avessi qualcosa tra i denti e la guancia. E poi ho una lunga linea bianca che mi arriva fino all'interno della parte sinistra del labbro. Sto di nuovo facendo cura con pillola anticoncezionale senza interruzione per ricomparsa di ciste endometriosica. Si può essere creato ancora una volta uno sbalzo ormonale che influenza le mucose orali?
Aspetto notizie, grazie sempre.
[#9] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
La patologia dei dotti, se di origine infettiva, và curata con un appropriato protocollo antiinfettivo ed antiinfiammatorio.
Un tampone ed un antibiogramma potrebbero essere utili.
Ne parli con il collega.