Utente 145XXX
Gentile Dottore,
circa un mese e mezzo fa ho avuto un rapporto sessuale occasionale.
La penetrazione è avvenuta con uso di profilattico. Il sesso orale, reciproco, senza protezione.
Sarebbe il caso di dover fare un test per l'HIV? Se si, quali sono le procedure?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Lei ha avuto un rapporto genito - genitale protetto e un rapporto orale a rischio.
Che il rischio sia molto basso interessa poco, perché non è nullo e dunque è presente.
Tale rischio è per tutte le malattie sessualmente trasmissibili, compresa l'Epatite B, se non è vaccinato o immune e l'HIV.
Quindi lei deve fare, mi riferisco all'HIV, un test a 30 giorni e uno definitivo a 90 giorni.
A tale proposito ho letto tra i vari post che gli attuali test sono definitivi a 30gg : io, seguendo le indicazioni della Commissione Ministeriale anti AIDS ribadisco, a lei e a beneficio di altri, che le linee guida statuiscono che quand'anche si effettui un test combinato con la ricerca della p24, in metodica ELISA o in metodica di elettrochemiluminescenza (ECLIA) si può affermare con certezza che il contagio non vi è stato solo con il test a 90gg.
Il resto sono deduzioni personali.
Finanche il test combinato con la PCR QUALITATIVA, che secondo i CDC di Atlanta e la FDA si positivizza già 12 giorni dopo il contagio, deve essere confermato con un più banale test anticorpale a 90 gg.
Tanto dovevo a Lei e a chi segue questi post, per chiarezza e per evitare qualunque approssimazione.
Buona giornata,
Dott. Vincenzo Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille dott. Caldarola per la pronta ed esaustiva risposta.
Saluti e buona giornata a Lei.