Utente 309XXX
Buongiorno
mi stavo sottoponendo a metroplastica per correzione di un lieve subsetto e utero a T, ma il ginecologo non ha potuto procedere, in quanto il mio utero si presentava molto atrofico e non riusciva ad operare in uno spazio così piccolo.
Il mio utero è stato definito dismorfico ipoplastico con caratteri di infantilismo.
Ho 36 anni e ho preso la pillola per 16 anni, da 3 anni sono alla ricerca di un bimbo. Soffro di pcos per cui in questi 3 anni, per avere ovulazione e ciclo sono dovuta ricorrere a stimolazioni.
Il ginecologo ha attribuito l'utero atrofico, oltre che per cause genetiche, anche alla prolungata assenza di mestruazioni.
Mi ha dato una cura di 3 mesi di Progynova, abbinata negli ultimi giorni a Progeffik e mi ha rimandato l'intervento a settembre.
Sono terrorizzata di arrivare a settembre ancora con utero atrofico e quindi di non poter intervenire.
Posso abbinare l'uso di fitoestrogeni (cimicifuga e trifoglio rosso) alla cura farmacologica?
Vorrei fare di tutto per potenziare gli effetti di questi 3 mesi di cura (alimentazione, integratori), ma nemmeno voglio correre il rischio di sbagliare.
Al momento peso 44kg per 1.56m, ho appena iniziato un programma di palestra per potenziare la massa muscolare (solo attività anabolica, niente cyclette o tapis roulant per via del sottopeso).
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Floriano Petrone
24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
Le cure che le ha dato il suo gine di fiducia sono giuste ed adeguate.
Non credo che serva altro, quindi lasci perdere i fitoestrogeni.
Semmai cerchi di prendere qualche chilo in più, perchè l'atrofia endometriale si cura anche con un alimentazione adeguata.
In situazioni di sottopeso, l'organismo si difende bloccando le mestruazioni. Quindi Lei deve sforzarsi di raggiungere il suo peso forma, solo cosi potrà riottenere le mestruazioni naturali senza ricorrere a farmaci ed anche il suo utero migliorerà aumentando lo spessore dell'endometrio.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottor Petrone, la ringrazio per la rapidità e per la risposta, sono molto sollevata della sua conferma.
Se ha piacere, la terrò aggiornata.

Un cordiale saluto