Utente 383XXX
Buongiorno Dottore, sono un ragazzo di 35 anni e 5 anni fa ho avuto un problema ai capelli, cioè nella tempia destra si è formato un vuoto di 3 millimetri, in cui non cerano capelli. un buco molto piccolo che nell'arco di pochi mesi è guarito da solo e non piu presentato. Tutt'ora però mi capita spesso di notare tra la barba dei piccoli vuoti, ma vanno e vengono da soli in pochi giorni. Il mio dermatologo di fiducia mi disse che si trattava di alopecia areata a chiazze perchè riscontrò anche su un unghia della mano una superficie puntiforme, disturbo sempre molto lieve. Per fortuna la situazione non è mai peggiorata. Ammetto però di aver avuto questo problema in un periodo di forte stress. Ora ho un grosso dubbio e quasi un complesso psicologico: poiche mia moglie è in attesa di una bambina ho paura di trasmettere questo disturbo a mia figlia e che lei abbia problemi di questo genere. Ho letto sul web che è ereditaria (anche se nella mia famiglia non c'è nessuno) e che i genitori (anche con alopecia totale) non hanno trasmesso questo problema ai figli. E poi è vero che se si presenta una volta, prima o poi si puo ripresentare e anche in una forma piu grave? Grazie anticipatamente!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
la alopecia areata è malattia dall'andamento quantomai imprevedibile (o per meglio dire, poco prevedibile) e bizzoso.Spesso si manifesta con poche chiazze , rapidamente autorisolutive , o risolutive in tempi brevi con adeguata terapia, e solo nella netta minoranza dei casi evolve in forme più gravi o persistenti
E' vero che una forma di predisposizione familiare esiste , ma certamente non deve condizionare le sue scelte di vita.
Cordialità