Utente 413XXX
Buongiorno,
a seguito di aritmia a riposo, per cui mi sono recato a ps per controlli (pressione ecg e coccole analisi sangue...tutti negativi) visti i sintomi che mi hanno fortemente impaurito(diaspnea, aritmie..), ho fatto Holter ed eco sottosforzo da cui è risultato un leggero sottoslivellamento nella fase di maggior sforzo, (non ho avuto sintomi di nessun tipo) prontamente rientrato.
Ho fatto anche una TC coronografica a cui è risultato tutto ok per coronarie ma un tratto intramiocardico dx di 31 mm.
Tra qualche giorno avrò consulto con mio cardiologo ma nel frattempo potrei avere vostre impressioni sIlla gravità del quadro clinico?
Concludo che:
Ho avuto nuovamente episodio simile (forte diaspnea preceduta da aritmie) che mi ha convinto poi a procedere con controlli) sempre a seguito (3-4 ore dopo..) di sforzi non intensi ma prolungati (40 km ciclismo), inoltre mai avuti sintomi o dolori sottosforzo.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il ponte intramiocardioco è una variante che non va considerata una vera e propria patologia....certo sforzi fisici importanti possono dar luogo a compressione da parte del muscolo cardiaco sulla struttura vascolare e creare i presupposti per un ipoafflusso di sangue di tipo funzionale....se non ha sintomi secondari a questa sua condizione non deve fare terapia, ma l'attività fisica che svolge potrebbe suggerire l'uso di un betabloccante (se non è controindicato). Ne parli con il suo cardiologo di fiducia.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott.Rillo,
Intanto la ringrazio per la sua celerità e conforto, ovviamente andrò come da programma, a consulto da mio cardiologo, ma con un po'più di fiducia...;
ma è verosimile che:
1.il sottoslivellamento sia dovuto a ponte?e
2.I sintomi avvertiti (prima descritti) si siano verificati a seguito dello sforzo (anche molte ore dopo, 3-4 ma anche 6 ore dopo)?
Per il momento infatti ho avuto solo quei due episodi molto simili (che mi hanno molto impaurito soprattutto per la diaspnea e che ho " controllato" sapendo che era" un fatto di testa" ma prima che sapessi del ponte...e soprattutto nella convinzione di un falso positivo dell'ECG sottosforzo) che si sono sempre verificati con lo stesso excursus (molti km la mattina, nessun sintomo durante l'attività fisica - ma mai avuti sintomi anche dopo forte sforzo- aritmie verso pranzo e/o verso sera con diaspnea)?
Non sono un agonista ma mi dispiacerebbe lasciare questo passatempo anche se non credo potrei continuare non sapendo cosa succede e quando (a che livello di sforzo, visto che io quano corro e vado in bici sto sempre benissimo) e soprattutto non credo varrebbe la pena fare terapia farmacologica per un passatempo...
Grazie ancora e complimenti per il vostro servizio.
Cordiali Saluti
Ps
Crede sarebbe opportuno ripetere ECG sottosforzo o la "controprova" del "ponte" suggerisce solo che questa è lo status dei fatti e mi devo "rassegnare"?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, l'errore più comune da evitare assolutamente è quello di mettere in relazione causa effetto due condizioni senza che questo nesso sia dimostrato...
l'ST all'Holter non è attendibile e i sintomi a distanza dallo sforzo non possono essere messi in relazione allo sforzo....
Faccia il test da sforzo che può dare maggiori informazioni.
Salutui
[#4] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Dott.Rillo,
Prendo atto di quello che mi dice, ma forse mi sono spiegato male ho fatto sia Holter (negativo) che ECC sottosforzo (al cicloergometro) presso il CONI, e questo purtroppo è risultato positivo (leggero sottoslivellamento all'acme dello sforzo, prontamente rientrato).
Scusi per il botta e risposta..
Di nuovo Saluti
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le riporto le sue parole...."ho fatto Holter ed eco sottosforzo da cui è risultato un leggero sottoslivellamento nella fase di maggior sforzo" ...poiché dall'eco da sforzo non si possono evidenziare alterazioni dell'ST ho dovuto presumere che si riferisse all'Holter...
Se l'ECG l'ha fatto con dimostrazione di alterazioni dell'ST legga quanto ho già scritto a riguardo del betabloccante... La mia consulenza finisce qui.
[#6] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dott.Rillo,
E voglia scusarmi per le imprecisioni, non avendo i referti sotto mano sono andato a memoria, dicendo probabilmente qualche sciocchezza...
Grazie
Cordiali Saluti
Gabriele
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è di che....