Utente 957XXX
Gentili medici,
Ho un lieve prolasso mitralico con lieve insufficienza della valvola.
Da oltre un mese ho un ascesso ad un molare piombato all’età di 7 anni e successivamente devitalizzato. Al momento il mio odontoiatra sta trattando nuovamente la devitalizzazione. L’ascesso è stato trattato con 2 cicli di azitromicina (Non posso assumere l’amoxicillina + acido clavulanico per problemi di allergia). Il dolore è scomparso solo con il secondo ciclo.
Ad oggi l’ascesso ancora è presente. Solo una radice su tre ha risposto bene al trattamento. Oggi dopo trattamento strumentale il dentista ha cambiato tipo di medicazione e mi ha dato nuovo appuntamento tra 15 giorni.
La mia domanda è questa: Sto rischiando un’endocardite tenendomi un ascesso così a lungo o il trattamento con medicazione è sufficiente a coprire il rischio? Voglio dire, posso stare tranquilla dato che ho già assunto l’antibiotico?
Grazie anticipate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il fatto che lei sia portatrice di lieve prolasso della mitrale con lieve insufficienza, non la mette a maggior rischio di endocardite rispetto a un soggetto che ha un ascesso dentario e non ha il prolasso....quindi l'essere stata sottoposta comunque a terapia antibiotica in profilassi dovrebbe farla stare sufficientemente serena.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 957XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille