Utente 413XXX
Buongiorno dottori,Purtroppo quando ce angoscia e paura non ci si ragiona lucidi e pur di capire qualcosa si scrive di tutto . Mia madre 67 anni,prima di natale perde la voce e non riuscendo con visite di routine a trovare il problema viene ricoverata per accertamenti a marzo 16. Queste sono Le analisi fatte e i risultati,purtroppo non e che non capisco ma avere un po di chiarimenti su quello che significa. Ce forse la possibilita' di un intervento chirurgico per asportare un polmone che cosa mi consigliate fare. La strada che stiamo percorrendo e giusta. Sono domande che penso farebbe chiunque. Purtroppo sappiamo che il vostro lavoro e difficile a volte quasi sempre quando si e confrontati con questa malattia. Reperto scintigrafico: L'indigene PET Evidenz iperaccumulo del tracciante a livello del lobo superiore del polmone sinistro (9.8),del mediastino antero-superiore (10.4) e posteriore (8.3),della Loggia del Barety (10.9),della finestra aorto-polmonare (11.4),delle regioni pre e sottocarenale (11.8)e delle regioni ilari polmonare (7.8). Non si evidenziano aree di significativo iperaccumulo del tracciante a livello dei restanti segmenti corporei esaminati. Conclusioni: Lo Studio Pet evidenzia patologia ad elevato metabolismo di glucosio a livello delle sedi di iperaccumulo segnalate. Referto Citologico: DIAGNOSI:Positivo per cellule maligne. Presenza di cellule neoplastiche da Carcinoma non a piccole cellule. T2600 M-80103 T2600 M-80103 Referto Istologico: 1 il Quadratmeter morfologico mostra linfociti Material nel cui ambito si rpertano alcune cellule con atipie citologiche. Indagini immunocitochimiche non dirimenti. Quadratmeter da correre strettamente a dati clinici e di imaging. 2 il quadro morfologico, unita mente alla caratterizzazione immunofenotipica, Deponie per la diagnosi di carcinoma epidermoide. Materiale inviato: TBNA,BIOPSIA BRONCHIALE, BRONCOASPIRATO. Non chiedo il miracolo nessuno credo possa darcelo,solo l'onnipotente. Ce la possibilita' di un intervento chirurgico,e' consigliabile. Con aiuto del medico curante abbiamo cominciato il ciclo di tre sedute di Chemio e venerdi 10.06 verra effettuata la terza per poi fare la pausa di due settimane. Ci ha detto che ci vorrebbe un miracolo e senza far nulla il 3 maggio le hanno dato due mesi,i medici dove e stata ricoverata. E possibile poter dare una Data certa.Siate cosi gentili di rispondere,mia moglie ci ha tentato ma ci e stato respinto il consulto perche non meritava una risposta. E' mia madre e so che e difficile e forse dovro rassegnarmi,ma voglio capire fino in fondo e non voglio escludere niente. Non ce nulla di male chiedere a piu specialisti. Ringrazio anticipatamente chiunque potesse darmi consiglio. Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

la situazione descritta non corrisponde ai criteri per un consulto online, per poter valutare la situazione in maniera deontologicamente corretta occorrerebbe poter vedere la paziente e le immagini ed i referti degli esami.

Tuttavia alla luce della PET riportata (con localizzazioni metastatiche ai linfonodi di entrambi glii emitoraci) mi sembra che un trattamento chirurgico non sia proponibile nel caso di sua madre, in quanto risulterebbe inutile e dannoso.

L'indicazione ad un trattamento sistemico (chemioterapia) contenente sali di platino è corretta.

Cordiali saluti,

[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio della sua imminente risposta dottor Scanagatta.
Se ho capito bene sono presenti le metastasi in entrambi I lati. Certamente e giusto che senza vedere la paziente e difficile. Chiedo online perchè e abbastanza rischi so affrontare un viaggio con Mia madre,fosse per me la porterei subito da lei. In questo momento si sente molto stanca,forti dolori alla schiena. Ha sofferto per anni di bronchite cronica, attualmente Osteoporose, cartillaggine consumata. Il suo peso attuale e di ca.90 kg e alta 1,60 ma era era molto pin robust e pesante. Anche se inopportuna la domanda la chemio le puo prolungare il tempo rimasto ed e potrebbe favorire che diminuisca o sparisci qualcosa? Non si preoccupi lo so che Sicuramente e impossibile ma si puo stabile il tempo rimasto dagli esami? Ecco gli esami di ieri:
Emoglobina (Hb)10.4 gr/dl 12.0-14.5
Globuli rossi (RBC) 7.77 M/ul 3.50-5.20
Globuli bianchi (WBC)6.60 k/ul 3.6-11
Indici:
Ematocrito (HTC)32.1 % 37.0-45.0
Volk globul medio (MCV)85.3 fL 70.0-91.0
Emoglob Corp media (Mch)27.6 pg 23.0-31.0
Conc.emogl Corp media (Mchc)32.4 gr/dl
31.0-37.0
Indice di amp eritr(RDW)15.4 % 10.9-15.7
Trombocitogramma
Piastrine (PLT)203 k/ul 150-500
Piastrinocrito(PCT)0.15 % 0.15-0.32
Vol Piastr medio(MPV) 7.5 fL 6.3-10.1
Ind.di amp piastrine(PDW)17.3 % 35.0-55.0
Formular leucocitaria
Linfociti 16.7 % 20.0-45.0
Monociti 3.05 % 1.0-7.0
Neutrofili 76.6 % 40.0-70.0
Eosinofili 3.20 % 0.0-7.0
Basofili 0.374 % 0.0-1.5
Azotemia 103 mg/dl 10-5
Creatininemia 1.37 mg/dl 0.5-1.2
Glicemia 99 mg/dl 60-110
Transaminasi(GOT-AST)27 mg/dl 10-31
Transaminasi(GPT-ALT)42 mg/dl 10-32
Bilirubina totale e frazionata
Totale 0.43 mg/dl fino a 1.20
Diretta 0.25 mg/dl fino a 0.25
Indiretta (dsa method)0.18 mg/dl fino a 0.95
Calcemia 8.6 md/dl 8.0-12.0
Sodiemia 134.0 mEq/1 135.0-150.0
Potassiemia 4.5 3.6-5.5
Urine:
Aspetto limpido
Peso 1030
Ph acida
Proteine Assenti
Emoglobina assente
Urobilinogeno assente
Pigmenti biliari assenti
Corpi Chetonici assenti
Glucosio assente
Muco Pus assente
Nitriti assenti
Esami microscopico del Sediment
Cellule-alcune
Leucociti-Alcuni
Emazie-assenti
Cilindri-assenti
Cristalli-pochi urati amori
Batteriuria-assente
Spero che riesca a capire qualcosa.
So che online non e la stessa cosa e la ringrazio anticipatamente della sua disponibilita. Vorrei tanto poter fare qualcosa rimane solo pregare ne sono consapevole,non vogliamo farla soffrire inutilmente. La ringrazio di cuore
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La malattia va trattata, le terapie sono un aiuto, non tentare significa ridurre l'aspettativa e la qualità di vita. I tumori del polmone non si comportano in maniera "gentile " e quindi pesando rischi e benefici io sceglierei la chemioterapia, senza esitazioni.
Di più non vi posso dire in questo spazio se non che la cosa più importante rimane quella di condividere ogni scelta ed ogni informazione con la paziente che solo in questo modo potrà essere invogliata a combattere capendo i motivi delle terapie che dovrà eseguire .
[#4] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore,
capisco che non puo dirmi tanto e certamente continueremo la terapia,
lei pensa che se riuscissimo ad invogliarla e combattere,che ci potrebbe essere piu in avanti la possibilita di un intervento? Dagli esisti che le ho dato potrebbe dirmi in che Stadio si trova?
Dico potrebbe perché dovremmo attendere e vedere se la Chemioterapia porta progressi.
Non le chiedo altro,solo quest'ultime due domande la prego di una risposta.
La ringrazio della sua sincerita' e di avermi concesso parte del suo tempo prezioso .
Mille grazie.
[#5] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Da quello che avete riportato la chirurgia non sarà mai utile nel suo caso.
Si tratta di uno stadio IIIB con localizzazioni mediastiniche linfonodali N3 (ovvero la massima diffusione di malattia a livello linfonodale nella scala, che va da 0 a 3), per definizione uno stadio non chirurgico.
Il trattamento locale che potrebbe essere indicato (in caso di risposta favorevole alla chemioterapia) è un trattamento radioterapico.

Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottor Scanagatta
per le sue risposte sincere.
Avevo bisogno di un secondo parere
per non escludere nulla, l'angoscia di sapere di doverla perdere non poterla piu abbracciare e non poter piu dire mamma
mi sta distruggendo,non perdero' la speranza
ma cerchero' cmq.di farmene una ragione. Continueremo con le terapie e pregheremo.
Che Dio la benedica sempre per tutto quello che lei fa per aiutare il prossimo.
I miei ringraziamenti per la sua disponibilita
gliele porgo di vero cuore.
Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il mio ultimo commento è di non perdere la speranza, e nello stesso tempo di non perdere la razionalità nell'affrontare la situazione con le terapie più adeguate al caso (che mi sembra siano quelle al momento in atto), sapendo che si tratta di un problema grave che però potrebbe ancora avere dei margini di risposta in grado di migliorare sia la qualità che l'aspettativa di vita di sua madre.

Un cordiale saluto a tutti voi.

[#8] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore.
Seguiro' I suoi consigli e le daro' notizie sull'andamento!
Arrivederci e ancora grazie