Utente 413XXX
Mio padre, sotto controllo ecografico da tempo per un aneurisma aortico di 4,5 mm circa, oggi ha fatto una nuova ecografia dell'aorta addominale. Il dottore che la ha eseguita, ha scritto nel referto: "apparente disomogeneità nella parte anteriore", invitando mio padre a fare una tac, perché lui non sa spiegare questa disomogeneità. Figuriamoci noi che non siamo del mestiere!
Certamente prenotiamo la tac, ma, nell'attesa, mi potreste spiegare cosa potrebbe indicare il referto?
Vi ringrazio in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Malacrida
20% attività
4% attualità
0% socialità
SAN DONATO MILANESE (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2005
L'angio Tac è la metodica di 2 livello più idonea nella valutazione di un AAA. E' possibile infatti ricavare tutte le informazioni necessarie per porre un indicazione terapeutica.La disomogeneità di cui si parla è probabilmente da riferirsi alla componente trombotica(di solito sempre presente in un aneurisma)che presenta aree diverse di perfusione e da quindi immagini ecografiche di densità diversa
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta molto chiara.
[#3] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
In attesa dei tempi, abbastanza lunghi, della TAC, mio padre ha effettuato una nuova ecografia, questa volta con doppler. Rispetto al precedente esame, la dottoressa ha ridotto il diametro di dilatazione da 4,5 a 4 cm e ha interpretato la disomogeneità della precedente ecografia come un assottigliamento delle pareti dell'aorta. Non si è pronunciata circa l'eventualità di intervenire, ma ha detto che la vena può rompersi con uno sforzo o con un colpo di tosse.È verosimile? La situazione è così grave? Mio padre dovrà operarsi di sicuro? Grazie in anticipo