Utente 204XXX
Salve, sono un uomo di 27 anni, in passato ho avuto la sindrome di wolf parkinson white diagnosticatami nel 2008, ero asintomatico. Alla fine del 2008 mi sono sottoposto a studio elettrofisiologico e nello stesso studio mi è stata fatta un'ablazione transcatetere in radiofrequenza perchè secondo il medico avrei potuto essere ad alto rischio di morte cardiaca improvvisa in quanto avevo una velocità della via accesoria di 140 ms. Successivamente dopo l'ablazione l'elettrocardiogramma era ok. Dopo di che l'ultimo elettrocardiogramma di controllo l'ho fatto nel 2012(aritmia sinusale) ed era ok anche quello. In questo periodo ho deciso di praticare sport amatoriale come fare corsa e bicicletta. Adesso volevo sapere dopo l'ablazione può ritornare la sindrome di wolf parkinson white cioè può ritornare la via accessoria o posso stare sicuro nel praticare sport? Avevo intenzione di eseguire anche un elettocardiogramma sotto sforzo per vedere come si comporta il cuore durante l'attività fisica. attualmente assumo anche farmaci come daparox 10 mg e olanzapinia lilly 2,5 mg per problemi psichiatrici.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Lo sport amatoriale lo può praticare tranquillamente.
Se l'ablazione è riuscita come riferisce lei non è più a rischio.
Le sconsiglio, come a tutti, gli sport isometrici (sollevamento pesi per es.) a favore di quelli aerobici, possibilmente all'aria aperta.
La corsa e la bicicletta vanno bene purchè ricordando che "est modus in rebus".
L'elettrocardiogramma da sforzo è utilissimo e quindi lo programmi.
Saluti,
Dott. Vincenzo Caldarola.