Utente 401XXX
Buongiorno, ho fatto delle analisi del sangue martedí scorso, adesso dovendo rifare le analisi per vedere se ho un'intolleranza al glutine e il la sideremia dovró ripeterle domani al sesto giorno dall'ultimo prelievo. Ripetere le analisi in un tempo cosí breve é sconsigliato? Inoltre é da oeri sera che ho una piccola febbricola a 37.5 probabilmente dovuta ad un virus intestinale che ha avvuto tutta la mia famiglia. Posso fare queste analisi comunque? Anche quelle delle feci?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non capisco il motivo per cui deve ripetere il prelievo a cosi breve distanza di tempo. Ne parli comunque con il medico che ha consigliato tale modalità di accertamento-
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Perché nell'ultimo prelievo è stato dimenticato di inserire il controllo dei valori per accertare un intolleranza al glutine ed essendo particolarmente importante per una mia diagnosi il medico mi ha prescritto di rifare il prelievo e dovró farlo domani quindi a sei giorni di distanza dal prelievo precedente in cui ho controllato altri valori. Inoltre nelle ultime analisi non è stata inserita la sideremia( o meglio, hanno dimenticato di riportare il valore sul referto) e per scrupolo giá che c'ero volevo riprovare a controllarla. La febbre é passata nel frattempo, credo sia un punto a favore. Che ne pensa? E' pericoloso il breve lasso di tempo? Il medico a questa domanda stava quasi per mettersi a ridere ma a me non sembra del tutto infondata...
[#3] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Vorrei aggiornare dicendole che stamattina ho fatto il nuovo prelievo ed é andato tutto bene... 1. Gradirei comunque una risposta al quesito precedente per eventuali futuri problemi di ripetizione prelievo o completamento di quello precedente. E vorrei avere un altro chiarimento: 2. Dopo quanto tempo dal prelievo del sangue é consigliabile fumare la prima sigaretta se si ha necessitá ? 3. Nel caso specifico in cui io ne ho subiti due a distanza di meno di una settimana l'uno dall'altro e avendo avuto un piccolo episodio di febbre durante, in che modo puó consigliarmi di aiutare il mio organismo a riprendersi, cioè cosa evitare e cosa sarebbe opportuno fare/assumere/mangiare?