Utente 414XXX
Salve, vi scrivo per due problemi che non so se son legati, premetto che i valori della frequenza cardiaca e della saturazione son state misurate con un pulsiossimetro,

Il primo problema è la Tachicardia Ortostatica ovvero in genere durante la giornata da sdraiato la mia frequenza cardiaca è sui 70 quindi direi perfetta il problema avviene appena mi metto in piedi, la mia frequenza cardiaca è sempre sui 105-120.

Ma il problema che ultimamente mi sta veramente facendo star male accada la notte, da sdraiato avverto asma (non forte) ma soprattutto mancanza di respiro e la mia saturazione è sempre 93% (da sdraiato) appena mi metto seduto torna a 95%-96% mentre la frequenza cardiaca da sdraiato la notte è sui 48 battiti quindi bradicardia e se mi metto in piedi accade la stessa cosa del mattino ovvero passa da 48 a 105.

Ora ho scritto tutti questi dati non perchè volessi focalizzarmi su questi ma perche volevo descrivere oggettivamente un problema che poteva essere anche soggettivo e quindi influenzato dalla mia percezione, cosa mi consigliate di fare?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Lei descrive come patologici adattamenti fisiologici dell'apparato cardio - vascolare alla variazione della postura.
E' la sua ansia che ha bisogno di essere curata e non il suo cuore.
Getti via quel pulsiossimetro.
Buonanotte.
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Sinceramente non mi sembrano di certo adattamenti fisiologici non patologici, come non mi sembra professionale formulare una diagnosi di ansia avendo a disposizione 2 righe scritte che descrivono alcuni sintomi.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
A me pare poco normale che lei stia con un pulsiossimetro a misurare la saturazione arteriosa.
In quanto alla professionalità non ha elementi per giudicarla perché io non l'ho visitata e lei ha chiesto un parere via internet.
Quindi si affidi a un medico "in carne ed ossa" che potrà spiegarle perché passando dal clinostatismo all'ortostatismo aumenta la sua F.C.
Le spiegherà anche perché la sua saturazione diminuisce da sdraiato e le chiederà i motivi per cui di notte si misura la saturazione.
Lei in quattro righe ha concentrato tutto il suo disagio psichico.
Ci può non credere ma non si permetta di di esprimere giudizi sulla mia professionalità!
Chiaro il concetto?

[#4] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Concentro il mio disagio psichico perchè sto cercando di spiegare bene le cose? lei quando spiega ad un suo collega i sintomi di un paziente le dice che non respira o le dice la saturazione ed altri valori?
Do i dati di un pulsiossimetro per dare dei dati certi e oggettivi altrimenti avrebbe detto la stessa identica cosa ovvero sono cose soggetive è ansia che ti senti (se le avessi detto la notte non respiro ed ho bisogno di cuscini sotto la schiena per riuscire a respirare bene cosa sarebbe cambiato?) .
Sono stato già visto da un Cardiologo che mi ha detto esattamente il contrario di quello che ha detto lei infatti mi ha già prescritto ecocardio, holter e un test da sforzo che farò a breve ed ha riscontrato una tachicardia ortostatica, la mia domanda voleva essere sulla mancanza di respiro che ancora putroppo non sono andato a visitare.
Se poi per lei 120 battiti fissi in piedi da fermo sono la normalità e soprattutto non è andato a chiedere nulla di più specifico e non ha chiarito nessun dubbio ma si è buttato subito sull'ansia probabilmente non aveva tutta questa voglia di rispondere al consulto ed a questo punto era meglio non rispondere e lasciare che altri lo facessero al posto suo.
Lei stesso scrive si faccia spiegare da un medico il perchè di queste cose, visto che questo è un consulto fatto apposta poteva gentilmente elencarmi le possibili cause, altrimenti diventa un consulto inutile.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In realta' anche 95-96% non e' una valore normale per un a persona giovane come lei.
E' sicuro che il pulsossimetro fuunzioni bene? Perche' parrebbero i valori di una paziente con problemi polmonari. E' fumatore?
Per cio' che riguarda la FC l'aumento della FC e' legato semplicemente ad un riflesso fisiologico alla posizione ortostatica e questo e' dovuto alla riduzione del ritorno venoso.
C'e' ovviamente una componente ansiosa in lei non indifferente.
Non e' infatti normale che alla sua eta' uno stia a misurarsi FC e saturazione

Arrivederci

cecchini