Utente 198XXX
Buonasera e grazie in anticipo

Mia madre oggi è stata dal centro ipertensivo della mia città perchè di tanto in tanto nella misurazione domiciliare qualche volta la pressione la si trova 150/80 anche se la stramaggioranza delle volte è ok

Mia mamma non fuma non beve, e pesa 63kg per 1.,60 anni fa ha avuto un isterectomia completa per un carcinoma ovarico 20 anni fa mai recidive e ormai guarita

in gennaio abbiamo fatto questi esami


Ecodcolordoppler cardiaco

Normale Volumetria Cardiaca
Ventricolo Sinistro di normali dimensioni e spessore parietali e con normale cinesi globole e segmentaria pattern transmilatrico da alterato rilasciamento
Valvola mitrale con fibrosclerosi dei lembi e lieve insufficienza
Valvola aortica sclerotica con lieve insufficienza
Pericardio indenne
Normale radice aortica

TSA
Visualizzato l'asse Carotideo succlavio vertebrale che appare normale per calibro e decorso
Presenza di ispessimento intimale di grado lieve localizzato alle biforcazioni carotidee
Entrambi gli assi CAROTIDEI e VERTEBRALI non mostrano echi patologici endoluminali
reperto doppler pulsato nella norma
------------------------------------------------------------------------------

il medico ha letto i referti e fatto la visita e a diagnosticato Ipertensione Labile soggetto ansioso e ha prescritto

Cardicor 1,25 Mg 1cap

il dubbio che però sul quale vi chiedo aiuto è, se mia mamma ha quasi sempre la pressione ok a parte alcuni episodi e appunto anche lui si è accorto che è un soggetto ansioso, perchè questa pillola senza neanche un Holter? noi l'abbiamo chiesto ma il dottore ha detto no non è il caso.
Mia mamma è un po restia a prenderla e vuole consultare un altro e fare un holter, ma forse è per le cose che sono nel referto del ecocardiodoppler o nella tsa?

in attesa di consulto vi porgo i miei saluti e i miei ringraziamenti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
L'ipertensione Labile è un concetto obsoleto.
Non si utilizza più da circa 10 anni.
Inoltre lei non mi dice che età abbia sua madre.
La strategia migliore è quella di consigliare un Holter pressorio, anche se siamo a giugno, per valutare come si comporta la sua P.A. nell'arco di una giornata in cui deve fare tutto quello che fa normalmente.
Eventualmente nei mesi freddi potrà essere ripetuto: cominciamo intanto a farlo adesso, anche perché il clima ci è favorevole.
Il cardicor da 1,25 mg è una dose da formiche che non cura né l'ipertensione arteriosa né l'ipertensione "labile".
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2006
la ringrazio per la celere risposta, si mia mamma a 65 anni

puo essere che il dottore visto che le misurazioni sono uscite alte (ha fatto due misurazioni, una volta 170 -80 e un altra 150 -80)
si sia voluto cautelare con una dose bassa di farmaco , anche se come lei mi dice non serve per l'ipertensione...
per cosa gliela data questa cardicor? puo essere per quelle cose scritte nel ECodoppler?
avevo dimenticato di dire che il dottore gli aveva chiesto se mamma aveva le palpitazioni e lei ha detto ogni tanto, forse per questo ??

inoltre le posso chiederle umilmente una gentilezza se possibile ? siccome che anche io sono in cura con lo stesso dottore, per ipertensione essenziale volevo un consiglio sulla mia terapia
mi segue da 4 mesi e mi ha dato olprezide 20/25 + Fisiotens 0.2mg +Lobivon 5mg ora le misurazioni domiciliari sono assestate tra 120-70 e 135-80 prima invece avevo 160/100
ritiene che sia giusta la terapia ? o è troppo forte per me?
Ho 30 anni iperteso da 11 e peso 105 kg per 185cm

sempre cordialmente e umilmente vi porgo i miei saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
In Medicina non ci cautela, caro signore.
Si fa diagnosi e se il caso di somministra una terapia adeguata a dosaggi adeguati.
Le ho già detto cosa deve fare sua madre.

Non c'è bisogno di umiliarsi per chiedere un parere!
La sua terapia a 30 anni comprende
-un sartano associato ad un diuretico a dose piena,
-un antipertensivo che agisce sul cervello (si dice a livello centrale)
-un beta bloccante con spiccata azione antiipertensiva
e nonostante tutto lei riferisce anche valori > a 120/70

Spero che prima di instaurare una terapia così aggressiva, considerando che è iperteso dall'età di 19 anni, la diagnosi di ipertensione essenziale sia stata posta escludendo TUTTE le cause di ipertensione secondaria.Compreso il peso eccessivo che le consiglio di perdere.
E che periodicamente lei faccia almeno un ecocolordoppler cardiaco, una prova da sforzo massimale, e un Holter pressorio/24h

Saluti cordiali,
Dott. Vincenzo Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2006
ancora grazie, si per quanta riguarda me ho fatto tutto credo e mi ha detto che devo dimagrire assolutamente anche per una steatosi epatica e per la pressione e di fare attività
comuqnue gli esami che hanno portato a ipertensione essenziale sono questi :


datato gennaio 2016

- TSA
-Eco colorcardiodoppler delle arterie renali
- Ecografia Addominale completa
- Ecocolordoppler Cardiaco
- Omocisteina
-microalbuminia
- Catatolamine totali urinarie
- Proteina C Reattiva
-Trigliceridi
- Colesterolo (bassi livelli di colesterolo buono)

tutto ok a parte il colesterolo

dopo tutti questi esami alcuni dei quali fatti anche quando avevo 19 anni il dottore ha escluso cause secondarie e ha deciso che si trattava di ipertensione essenziale e che sono tanto ansioso infatti io vado in ansia e in agitazioni per niente e questa cosa influisce tantissimo sulla mia ipertensione.
mi aveva dato anche il Xanax come tranquillante ma io non le ho volute prendere

Mi ha detto fin da subito che il trattamento era forte ma visto i valori che avevo alla prima visita 180/110 era necessario un trattamento aggressivo.
Oggi appunto dovevamo vederci per ridurre il dosaggio ed è rimasto sorpreso dal fatto che i valori siano ancora a volte superiore a 120-80 e ha deciso di continuare ancora.

Pensa che siano state fatte le cose per bene nel mio caso?

La prova da sforzo non l'ho mai fatta, l'holter anni fa e i valori erano alti

grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non esiste, tra le cause dell'ipertensione secondaria, solo il feocromocitoma (oggi si dosano le metanefrine nel siero e quelle urinarie) e la stenosi dell'arteria renale.
Gli esami che lei ha fatto sono intesi alla valutazione di quanto la sua ipertensione abbia potuto danneggiare gli organi bersaglio e non alla ricerca di tutte le cause.
Purtroppo io non posso sovrappormi al sapere scientifico e alle indicazioni terapeutiche del suo cardiologo. Specie se è seguito in un centro per la prevenzione - diagnosi - cura della I.A. da dietro uno schermo.
La saluto,
Dr. Vincenzo Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2006
in passato quando fu scoperta feci anche aldosterone due volte (una volta fu alterato, e successivamente dopo ripetizione stava bene e e poi anche l'esame della la tiroide e non c'era niente.


Capisco come lei dice che a distanza non può dirmi di più e la ringrazio, sono molto confuso e farò le mie attente riflessioni