Utente 869XXX
Salve, ho 31 anni e sono impegnato a livello sportivo agonistico in un campionato di calcio. 15 giorni fa, durante una partita, scontrandomi con un avversario ho subito un trauma nella zona sterno-pettorale(toracica). Ho continuato a giocare senza grossi problemi; finita l'adrenalina agonistica ho incominciato ad accusare dolore ovviamente. La prima settimana, non ho proceduto a nessun consulto medico xchè non avendo problemi respiratori, o dolori così lancinanti, ho creduto alla classica contusione che praticamente da una vita ricevo durante le partite e in qualsiasi parte del corpo.La domenica successiva dopo aver fatto meno allenamenti in settimana ho disputato un'altra gara però questa volta avevo molto più dolore, così il giorno successivo ho deciso di farmi visitare da un ortopedico di medicina dello sport (che conosco) il quale, dopo la visita clinica, mi ha fatto subito eseguire un indagine radiografica sterno-clavicolare. Questa non ha evidenziato lesioni ossee.Il dott mi ha detto di non fare sforzi x un pò di giorni, e mi ha accennato qualcosa circa la presenza di cartilagini nella zona toracica ecc.ecc.. Ecco sono passati 15 giorni da quando ho subito il trauma e 6 da quando sono a riposo (senza allenamenti)ma avverto ancora dolori sia alla parte alta del petto, sia da 2 giorni alla fascia muscolare del collo(anche accentuato) come avessi il torcicollo. A parte la cura antiinfiammatoria o antidolorifica, sarebbe oppurtuna a questo punto un'indagine tramite risonanza magnetica per verificare danni muscolari o altro (da me caldeggiata al dottore ma con esisto negativo di risposta!) oppure no? grazie
Davide
[#1] dopo  
62314

Cancellato nel 2008
Il mio consiglio è di ripetere una radiografia toracica. Nel caso in cui non evidenziasse nulla, è possibile che il dolore dipenda da una lesione muscolare o/e cartilaginea. Nessuna terapia se non riposo e anti-infiammatori.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 869XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta.
Quindi potendo essere un problema cartilagineo o muscolare, non occorre fare una risonanza perchè fosse accertato ciò, non ci sarebbero terapie valide...Però, solitamente quando ho altri infortuni muscolari , in accordo con il mio staff medico eseguo dei cicli di tekar terapia per accelerare la guarigione, in questo caso le fasce muscolari della zona toracica non sono trattabili dunque?
distinti saluti
[#3] dopo  
62314

Cancellato nel 2008
Sì, credo che la RM possa servire a poco: anche in caso di lesioni muscolari o addirittura piccole fratture costali, la terapia migliore, come già detto, è il riposo e anti-infiammatori.
Non sono esperto di TEKAR; mi risulta però che serva essenzialmente per algie croniche, epicondiliti, artrosi cervicale, coxartrosi, pubalgie, lombalgie...; ho qualche dubbio sull'utilità in caso di strappi muscolari, però se lei l'ha già utilizzata, con beneficio, non esistono controindicazioni.

Saluti