Utente 414XXX
Buonasera Dottori,
sono a chiedervi un consulto che, ovviamente, non vuole sostituirsi ad una visita ma spero mi tranquillizzi un po'. Ho scoperto da pochi giorni che dentro un neo che ho da tempo sulla coscia si è formato un punto molto scuro, diciamo di 1 mm. Sono già stata dal dermatologo che crede si tratti di un neo normale che sta però cominciando a cambiare. Responso: asportazione solo preventiva (ma comunque con esame istologico) e senza urgenza. La cosa che mette la pulce nell'orecchio è quel punto molto nero. Ora mi chiedo: quel punto potrebbe essere l'inizio di un melanoma? Si legge ovunque che i nei devono preoccupare a partire dai famosi 5 mm. Ma un melanoma, quando nasce, sarà più piccolo, poi si ingrandisce (secondo la mia deduzione da profana), oppure quando è più piccolo non è ancora considerato cancerogeno? Il mio punto nero potrebbe già essere maligno, o il neo potrebbe trovarsi in una fase di evoluzione precedente, dove ancora è benigno? Così sembrava affermare il mio dermatologo, che però non mi è risultato chiaro. Per questo lo chiedo a voi e vi ringrazio. Sono molto spaventata. Una donna di 34 anni.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima, concordo assolutamente con il suo dermatologo: se il mio collega deciso per un'asportazione preventiva è perché la neoformazione nevica può porre dei dubbi di trasformazione. Esiste una condizione chiamata melanoma sul neo la quale codifica una trasformazione maligna all'interno di una lesione benigna nevica. Pertanto, e pur scongiurando lesioni maligne da qui, ricordando che è impossibile fare diagnosi telematica, le raccomando di seguire l'iter proposto dal mio collega per stare serena e per eliminare ogni minimo dubbio. Ricordi che è solo il dermatologo a poter definire questo tipo di condizioni: lei ha già avuto questa ipotesi e pertanto sarà assolutamente congruo seguirla.
Carissimi saluti.

Dr LAINO
www.latuapelle.it
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore per la sua risposta.
Quando le ho scritto mi trovavo in vacanza e avevo consultato un dermatologo del posto. Per la precisione mi hanno visitato due suoi colleghi dell'ospedale dermatologico San Lazzaro di Torino. Sono tornata nella mia città e sono stata da un'altra dermatologa perché è lei che mi toglierà il neo fra una settimana. La sua collega purtroppo era molto meno disponibile di lei e non ha voluto spiegarmi nulla dicendo che solo con l'esame istologico avrebbe potuto sapere la natura del neo. Si è anche irritata perché insistevo. Io però sono ipocondriaca e ora sto male. Il mio è un neo normale, chiaro regolare e piccolo ma ha una macchiolina nera di 1 mm all'interno. Anche se si trattasse di un melanoma, le dimensioni mi potrebbero far stare tranquilla? Mi aiuti con qualche informazione altrimenti non vivrò più per le prossime tre settimane.
[#3] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dottore,

grazie per la sua risposta precedente.

Il neo è stato asportato, sono in attesa dell'esame istologico ma ho molta paura. Vorrei porre alcune domande per tranquillizzarmi e riuscire a vivere un po' meglio.
Ho letto che l'insorgenza di un melanoma su un neo piccolo (quindi non displastico) è molto rara, è esatto?
E nell'ipotesi in cui questo accada, ci sono buone probabilità di guarigione nel caso di una lesione di 2,5 mm (con parte più scura di 1 mm)?
Qualora si trattasse invece di un piccolo neo atipico, è possibile che sia comparsa una zona più scura pur non trattandosi di melanoma? Questo avviene?

Spero tanto che possa rispondere ai miei dubbi. Gliene sarei molto grata.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ha ricevuto l'esame istologico?
Saluti!
Dr Laino
www.latuapelle.it
[#5] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Purtroppo ancora no.

Non può proprio rispondere alle mie domande?

Grazie comunque.