Utente 414XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni, l'anno scorso (luglio) a seguito di diversi fastidi nella zona genitale (quali arrosamenti, prurito, dolore nei rapporti sessuali, comparsa di piccole lacerazioni a livello del glande) mi sono rivolto a un andrologo che ha diagnosticato una sospetta prostatite batterica (anche a seguito di ecografia), confermata da una spermiocoltura (escherichia coli).

Avvertivo anche fastidi nella zona perianale praticando motocross. Il trattamento iniziale è stato con Ciproxin, il quale non ha risolto l'infezione.
A dicembre ho fatto un trattamento con Flagyl ma anch'esso non ha dato i risultati sperati (verificato con spermiocoltura).

In vitro il batterio è sempre risultato sensibile a tutti gli antibiotici. L'ultimo trattamento è stato due mesi fa con Bactrim, e due settimane fa la spermiocultura ha dato esito negativo (!), ma permangono sintomi molto fastidiosi come quelli descritti sopra oltre a difficoltà e a volte bruciore nella minzione (con espulsione incompleta dell'urina), glande e prepuzio di aspetto "non sano" (lieve difficolà nell scoprire il glande e dolore a seguito di stress meccanico), ecc...

Il medico mi ha consigiato di assumere fermenti lattici, mi sembra ragionevole ma credevo che una volta guarita l'infezione anche questi spiacevoli sintomi se ne sarebbero andati.

Grazie mille, saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non c'è alcun nesso tra i primi sintomi,legati ad una infiammazione della cute e mucose superficiali edil riscontro di una prostatite che,come tale, va curata. Credo che ci sia uno po' di confusione...Il frenulo le tir in erezione ?Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dottore, la ringrazio per la risposta.

I sintomi descritti sono stati correlati alla prostatite dall'andrologo, personalmente non ho un'opinione in merito.

Lo specialista mi ha detto che ho il frenulo leggermente corto e nel caso volessi si potrebbe procedere alla chirurgia ma a suo avviso non dovrebbe rappresentare un problema.

Per quanto sia impossibile effettuare diagnosi in rete, crede che i sintomi descritti potrebbero derivare solo da uno stress meccanico? In passato ho anche provato una pomata eutrofica ma senza risultati apprezzabili.

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...esegua un tampone del secreto balanico.Cordialità.