Utente 415XXX
Buongiorno, circa 30 anni fa ho avuto un incidente stradale; mi è stato confezionato un gesso per frattura della tibia, una volta tolto, ho notato una sporgenza in corrispondenza della tibia (sopra all'osso), mi sono fatta visitare e mi è stato detto che si tratta di un'ernia. Ho sempre sentito fastidio e formicolio, ma ora lo sento in modo più accentuato, così sono andata a fare una radiografia, il cui esito è "Ossa di regolari trofismo e e struttura. Esiti consolidati di frattura alla diafisi peroneale, a monconi composti". Mi chiedo se con un'ecografia sarebbe possibile capire qual è il problema, è possibile che si tratti di tessuto muscolare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni De Paula
24% attività
4% attualità
4% socialità
VALLEDORIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
L'ecografia riesce a distinguere che tipo di tessuto è interessato dando ovviamente buone informazioni riguardo ai tessuti sottocutaneo e muscolare e poche su quello osseo e contemporaneamente valutare eventuali complicanze infiammatorie.
[#2] dopo  
Utente 415XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore e grazie mille per la sua risposta. Ho fatto sia i raggi che un'ecografia, ma da questi esami non è emerso niente, però il dolore persiste ed è visibile ad occhio nudo che la gamba non è in condizioni normali. Mi chiedo pertanto a quale tipo di medico mi devo rivolgere per risolvere il problema e capire meglio di cosa si tratta.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni De Paula
24% attività
4% attualità
4% socialità
VALLEDORIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Per capire meglio ... questi dolori " nuovi" sono comparsi all'improvviso senza traumi? Sono iniziati con la stagione estiva?
Andando per esclusione visto che non si tratta né di tessuti molli né di osso può essere dovuto ad una insufficienza venosa (soffri di vene varicose?) o ad un problema sensitivo motorio dei nervi.
Prima di affidarti alle cure di un collega specialistica fai valutare queste condizioni dal tuo medico di base perché con una semplice visita può indirizzarsi meglio.