Utente 415XXX
Salve, mi sono stati diagnosticati mediante ecografia due calcoli di 7 e 9 mm posizionati nel calice inferiore rene sinistro. Premetto che non ho avuto coliche pertanto Il mio urologo ha ritenuto opportuno un controllo di routine ogni 6 mesi per valutare l'evoluzione in dimensione specificando che al raggiungimento dei 15 mm verranno trattati mediante bombardamento esterno.
Secondo voi questi calcoli possono portare a colica?
Ho letto da più parti che di solito i calcoli posizionati nel calice inferiore di solito non danno problemi è vero?

Grazie a tutti per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente,
la mia condotta sarebbe un pò differente...Innanzitutto non tratterei un calcolo del calice inferiore di 15 mm con l'ESWL. Questo perchè, dopo averlo frammentato (se si frammenta...), i frammenti rimarrebbero in gran parte nel calice inferiore perchè, in tale sede, è difficile che vengano espulsi. Proprio per tale motivo, i calcoli in tale posizione danno pochi problemi... Alla sua età, potrei consigliare una sorveglianza dei calcoli ogni 6 mesi ma, non appena aumentano di dimensione, consiglierei un intervento di litotrissia endoscopica intrarenale (RIRS) per risolvere definitivamente il problema. Senza attendere che raggiungano i 15 mm. A presto e cordiali saluti