Utente 811XXX
Egregi dottori,
soffro di eiaculazione precoce praticamente da adolescente,e ancora adesso a 42 anni il problema e'sempre presente.
Ho eseguito analisi ormonali,che sono risultate sempre normali.Da vari anni in cura con farmaci SSRI e precisamente Fluoxetina-Paroxetina-Citalopram(unico farmaco con il quale ho ottenuto un leggero miglioramento)e crema anestetica Emla.
Vista la scarsa risposta,l'andrologo mi ha prescritto il tramadolo,20 gtt 2 ore prima del rapporto,illustrandomi che potrebbe avere qualche utilita'nonostante venga prescritto come antidolorifico.
Vi chiedo cortesemnte un vostro parere e se anche voi l'avete consigliato ai vostri pazienti.
E poi volevo sapere a che punto e'la sperimentazione sulla dapoxetina,se possiamo avere qualche speranza di vederla in commercio,oppure dobbiamo considerare chiuso questo discorso per sempre.
Ringraziandovi anticipatamente,vi porgo i miei piu'cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore la terapia mi sembra corretta. Quanto alla dqapoxetina è un farmaco analogo a quelli già usati, per cui non ci si pouò aspettare miracoli.
In ogni caso le prescrizioni che le sono state fatte inducono ma pensare che sia una forma psicologica. pertanto, le consiglio di accertarsi con il msuo andrologo se le cose stanno veramente così ed eventualmente di sentire un sessuologo
[#2] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dott.Cavallini,
innanzi tutto la ringrazio per la pronta risposta,e poi sinceramente il mio andrologo mi aveva gia'prospettato di provare a seguire una terapia con un sessuologo,ma per la mia "natura" ho sempre rimandato.
Allora praticamente questo problema ha piu speranze di riuscita se si segue una terapia combinata?
E potrebbe servire a qualcosa il pregabalin che e' stato consigliato a miei conoscenti?
Mi scusi per queste serie di domande,ma vorrei cercare almeno in parte di risolvere questo calvario.
Cordiali Saluti e grazie di nuovo.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
il suo andrologo l' ha consigliata più che bene. La resistenza alla psicoterapia è un datoi frequente, ma non mi sento di legittimare questa sua tendenza.
[#4] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Caro Dott.Cavallini,
seguiro'il suo consiglio e contattero' subito un sessuologo.
Grazie 1000 di tutto.
Cordialita'
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Così mi piace