Utente 330XXX
Egr. Dottore ho 59 anni assoluto asintomatico, da 6 anni annualmente faccio il PSA a cui associo una visita urologica alla prostata che ho fatto a gennaio... Come negli altri anni la visita è andata bene l'esito parola per parola è questo :((( prostata come albicocca, ben delimitabile con lieve fibrosità sul margine superiore del lobo destro))) a mio avviso l'urologo in base alla visita mi avrebbe liquidato con il solito,"ci vediamo fra un anno"...invece influenzato da quel maledetto PSA passato dai 2.80 del gennaio 2015 a 3.50 del gennaio2016, ritieneva opportuno ripetere dopo 15 gg il PSA che se confermato superiore a 3.30-3.40, suggeriva una RMN multiparometrica, dal cui esito dipendeva il seguito...Leggendo le nuove direttive sul valore del PSA quale metodologia affidabile, mi vennero molti molti dubbi...di mia iniziativa feci una ecografia addome completo del 12-02-2016 dove c'è scritto::(( vescica ben distesa da 270cc di urina,pareti di regolare spessore; non difetti endovescicali.Prostata di dimensioni nei limiti superiori della norma, con volume di 20cc per un peso di22gr.
I sui margini sono regolari e l'ecostruttura risulta omogenea, dopo minzione si apprezza un ristagno pari a 10cc...
In seguito a un veloce consulto da un'altro medico fatto a fine gennaio mi venne consigliata una cura di 6 mesi di serenoa repens (Mono Select Sabal) per un tentativo di una possibile decongestione della prostata...Cominciai a febbraio 2016 con una capsula giornaliera...oggi 24-06-2016 dopo 4 mesi di serenoa,per mia curiosità ho rifatto il PSA passato dai 3.50 di gennaio ai 3.18 del 23-06-2016... Personalmente abbastanza soddisfatto chiedo un suo cortese parere sulla mia situazione, anche perchè ora non so se continuare con la serenoa o sospenderla, sempre considerando che (a parte una cistite del 2012) non ho e non ho mai mai avuto nessun tipo di disturbo, ne urinario ne prostatico-genitale.....con la RMN non vorrei andarmi a cercare cose latenti e inoffensive, ed entrare in un labirinto senza uscita ...aggiungo che non ho familiarità di tumore prostatico, e sono cicloamatore con circa 3000-4000km annui...e mi fa assai pensare il libro (( IL GRANDE IMBROGLIO DELLA PROSTATA ))..da qualche parte ho pure letto che un PSA di una prostata con carcinoma cresce sempre,e non cala mai corrisponde al vero? in attesa di una sperata cortese risposta porgo i miei più cordiali saluti.. GRAZIE Roberto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
tanto rumore per nulla: una prostata al tatto innocente, con PSA inferiore a 4 e paucisintomatica la si lascia in pace.
[#2] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
Egr. dott. Cavallini nel ringraziarla per la celere e cortese risposta, le chiedo ancora qualcosa : io da asintomatico avrei deciso di sospendere la serenoa, lei cosa mi consiglia da asintomatico???
Negli ultimi 4 anni dopo il psa annuale ho sempre associato (su consiglio urologo) visita urologica annuale che fin'ora mi ha procurato più stress che benefici.. anche leggendo le nuove direttive degli urologi americani (AUA) io a 59 anni sarei indirizzato a fare il PSA ogni due anni, e SOLO se risultante alterato associare visita urologica... lei cosa pensa di questa mia decisione ? GRAZIE Roberto

http://www.medicitalia.it/news/urologia/5938-fare-psa-nuove-linee-guida.html
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Mi pare dcisione saggia quella di sosperndere quella roba. In europa siamo fermi a PSA e visita annuale.
[#4] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazioi per la rapidissima e condivisibile risposta..Personalmente comunque considero eccessiva una visita urologica annuale in assenza di disturbi,anche considerate le precedenti 4 visite annuali... da mia esperienza a livello psicologico è persino controproducente..,,,
Nel salutarla e ringraziarla aggiungo che il mio rapporto percentuale PSA libero/PSA totale è del 25%..... saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
lascia star la psiche e pensa al prostata, che è meglio star sul sicuro. Saluti
[#6] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
Perchè gli americani, hanno quelle nuove direttive...che gli europei ignorano..?? mi sembra di aver letto che la percentuale di positività è simile sia negli europei che negli americani...cordialmente..Roby
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
e come diceva il saggio: Lei è libero di fare tutto quello che ...dico io. Saluti.
[#8] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
Dott. saggio o non saggio la mia era una domanda seria, che meritava una risposta non una battuta...saluti...