Utente 415XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 30 anni sportivo e da 4 mesi sto con una nuova ragazza.
Ho avuto difficoltà ad ottenere e a tenere l'erezione fin dall'inizio di questa relazione che è iniziata in un periodo per altro di poco sonno e stress fisico intenso.
Premetto che a 16 anni ho cercato di avere il mio primo rapporto sessuale e che per l'ansia non sono riuscito. Poi ho avuto un vita sessuale normale. Ora si è ripresentato il problema ma inspiegabilmente non riesco a superarlo.
Mi rivolgo ad un andrologo che fa un ispezione dei genitali e mi chiede i dosaggi ormonali:

FSH 8,10 mUI/mL
LH 6,24 mIU/mL
PROLATTINA 12,7 ng/mL
SHBG 26,3 nmol/l
TESTOSTERONE PLASMATICO 4,63ng/mL
ALBUMINA 4,3gr/dl
PROTEINE TOTALI 6.70gr/dl

Nel frattempo decido autonomamente di utilizzare cialis 5mg (ottenuto senza ricetta) per aggirare momentaneamente il problema ottenendo risultati straordinari da subito al punto che calo la dose a 2,5mg circa spezzando la compressa e continuando comunque benissimo: erezioni immediate, consecutive e durature. Peraltro nel frattempo la mia compagna rimane incinta (cosa che ci ha reso molto felici).
L'andrologo alla consegna dei risultati di laboratorio viene a conoscenza della mia autocura e mi fa subito sospendere il cialis. Alla luce dei dosaggi ormonali esclude l'esecuzione dell'ecodoppler e mi prescrive 3 tubetti di testosterone gel 2% causa ipogonadismo.
La dose è di 8 click pari a 40mg di testosterone da applicare la sera sullo scroto ma guardando le indicazioni di farmaci simili viene consigliata l'applicazione su spalle/addome e al mattino.
Come è meglio assumerlo?
Dopo quanto tempo potrò vedere dei risultati?(sono a due settimane di utilizzo)
Ma soprattutto sto facendo la cura giusta?
Voglio risolvere questo problema perché mi sta buttando giù e non voglio entrare in un vortice in cui l'ansia peggiora le cose.
Anticipatamente grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non capisco su quali basi si possa parlare di ipogonadismo,valutando gli esami che ci ha trasmesso che sono nei limiti della norma.Non comprendo altresì il divieto di continuare la terapia con tadalafil,peraltro assunto in dosi inferiori a quelle consigliate...Mi meraviglia,infine,che non abbia eseguito un ecocolordoppler penieno,utile per chiudere la diagnosi.Come conclusione,considererei l'opportunità di consultare un altro specialista maggiormente dedicato alle problematiche legate al disagio sessuale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 415XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore,
Era proprio quello che temevo. Avrei trascorso 3 mesi ad assumere un farmaco senza averne bisogno senza probabilmente avere benefici.
Siccome voglio risolvere la questione mettendomi in mano ad un professionista serio c'è qualche medico delle mie parti disposto a seguirmi?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le regole del nostro forum ci impediscono di consigliare un professionista o un centro medico.Ne parli con il medico di famiglia che,certamente,saprà indicare la persona giusta.Cordialità.