Utente 415XXX
Salve, mi chiamo Alessia e ho 18 anni. Sabato sera e domenica mattina, sono stata al pronto soccorso dopo aver accusato dolori al torace ed al fianco destro, senza febbre e nausea. Ho fatto gli esami delle urine, del sangue e una radiografia. Il chirurgo ha detto che i miei esami sono perfetti e che il mio dolore, poteva essere una semplice infiammazione, anche alle ovaie. Da una settimana mangio in bianco e bevo solo acqua, il dolore infatti sembrava essere sparito completamente. Ieri pomeriggio dopo essere stata in piscina e dopo aver atteso due ore dall'ultimo pasto, ho avvertito un forte dolore alla schiena. Poco dopo ha iniziato a girarmi la testa, tant'è che non riuscivo neanche a stare in piedi. Mi si era accorciato il respiro, la sensazione era quella di una pietra sul torace. I dolori però non li avevo. Questa mattina fatico ancora un po' a respirare ed il dolore ora sembra il solito dolore premestruale alla pancia, zona utero con qualche fitta al fianco destro (altezza ombelico). Ora vi chiedo, secondo voi medici specializzati, può essere stato un semplice attacco d'ansia dovuto ai dolori premestruali o si tratta di appendicite? Questo è il referto medico del P.S:

COMBUR TEST: neg
FREQUENZA CARDIACA: 72 r
PRESSIONE ARTERIOSA: 110/60
SATURAZIONE O2: 99%
TEMPERATURA CORPOREA: 36

UM: 3 SETTIMANE FA CIRCA
ALVO REGOLARE
NON DISTURBI MINZIONALI
VIGILE, COLLABORANTE, EUPNOICA
INSOFFERENTE ALLA VISITA
ADDOBE GLOBOSO PER ADIPE. TRATTABILE DOLORABILE ALLA PALPAZIONE DEI QUADRANTI INFERIORI SOPRSTTUTTO IN FID.
ADDOME TRATTABILE NO ACUZIE EVOCABILI
NO ATTUALI URGENZE CHIRURGICHE. Diagnosi: Addominalgia.
L'esame dell'emocromo risulta regolare.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, può essere un attacco d'ansia ma se dovesse persistere la sintomatologia le consiglio una visita chirurgica.
Saluti
[#2] dopo  


dal 2016
La ringrazio dottore. Ora i dolori sono completamente spariti. Ma ho ancora paura. È come se sentissi una pietra sui polmoni. Infatti mi sono chiesta anche se fosse colpa di un possibile ascesso nei polmoni o se fosse stato un colpo di calore in acqua. Sto cercando di tranquillizzarmi, ma la paura mi porta a sentirmi più chiusa. Ho paura che ci possa essere dell'acqua nei polmoni.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Credo che in questo momento il suo stato ansioso rappresenti il disturbo maggiore. Si faccia visitare dal suo curante.
Saluti
[#4] dopo  


dal 2016
Grazie di nuovo! Sono stata dal mio medico curante. Ha detto che il mio dolore era una piccola infiammazione al fegato dovuta ad un'errata alimentazione e al consumo eccessivo di cocacola. Ma si sta sfiammando da solo e non era nemmeno tanto. Per l'ansia mi ha prescritto gocce di ansiolin due volte al giorno finchè non passa. Pensa anche che sia rimasto fermo un po' di catarro nei bronchi e per questo con il caldo, fatico a respirare.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Va bene, auguri
[#6] dopo  


dal 2016
Buongiorno Dottore. Il medico mi ha assicurato che la mia appendice non presenta infiammazioni. Il problema è che io non sento dolore al fegato, dove in realtà è. Più che dolore, sento bruciore tra l'appendice e le ovaie. Alcune volte sotto l'inguine e altre volte sopra l'ombelico. Mercoledì ho l'ecografia. Da questa si può notare se sono le ovaie o l'appendice? Alcune volte sento dolore nella zona dell'utero e altre volte alla gamba. Non capisco cosa possa essere.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si si può capire.
Saluti
[#8] dopo  


dal 2016
Gentile dottore, a distanza di quasi quattro settimane, il dolore si presenta solo sotto forma di fitte, non tutti i giorni. Volevo domandarle, se fosse stata appendicite, sarebbe già andata in peritonite? Dall'ecografia, l'appendice è risultata priva di infiammazioni. Ma l'intestino in generale, è un po' infiammato. Però io avverto fitte solo alla zona appendice.
[#9] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se persistono i dolori si faccia visitare da un gastroenterologo e tenga lo stato ansioso sotto controllo.
Saluti
[#10] dopo  


dal 2016
Domani sera andrò dal medico. Intanto volevo chiederle, volendo, si può rimuovere l'appendice, anche se dicono sia sana?
[#11] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
No se l'appendice non è la causa dei suoi sintomi non va fatto l'intervento, perché lo stesso sottopone a rischi che se non giustificati, non vanno corsi.
Saluti
[#12] dopo  


dal 2016
La ringrazio dottore! L'ansia è sparita da settimane ormai. E il dolore non è continuo, ma solo qualche fitta, che non si presenta tutti i giorni. Il medico, dopo l'ecografia ha detto che l'intestino è infiammato, ma l'infiammazione è minima... Il medico dice che l'appendice non è infiammata e che la causa potrebbe essere colon irritabile, infatti le fitte vengono anche a sinistra. Ma ho paura che se non curata, l'infiammazione vada anche a toccare l'appendice.
[#13] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Sono problematiche diverse, se dovesse poi presentarsi nel futuro un attacco di appendicite, avverrà indipendentemente dalla colite.
Saluti
[#14] dopo  


dal 2016
La ringrazio di nuovo! Poi, vorrei porle un'ultima domanda. Mercoledì mattina dovrei fare una decolorazione ai capelli e ho paura che inalando l'odore o semplicemente avendola in testa, mi faccia tornare il dolore. L'ho fatta già tante volte e non mi ha mai dato problemi, neanche un bruciore. Mi irrita un po' l'odore, ma per il resto di solito è tutto a posto. Potrebbe influire sul mio stato di salute?
[#15] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Non influirà sia tranquilla.
Saluti
[#16] dopo  


dal 2016
Buongiorno Gentile Dottore. Mi domandavo se le feci molli/acquose e a volte normali dipendessero dall'appendice. Ormai non riesco più a rassicurarmi. È possibile comunque, se ci fosse, curarla con antibiotici ed eliminare il rischio che si ripresenti?
[#17] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente non ritorni in modo ripetitivo, ma in forme diverse, su concetti che abbiamo già analizzato, in questo momento lei deve farsi seguire da un gastroenterologo per una problematica colitica, non pensi all'appendicite che se e quando verrà, le auguro mai, sarà affrontata nella maniera più giusta.
Cerchi di controllare il suo stato ansioso, si faccia eventualmente aiutare anche dal curante.
Saluti
[#18] dopo  


dal 2016
Ho consultato il mio medico, anche gastroenterologo. Dice che la presenza di appendicite è improbabile. L'intestino non era infiammato. Dice che si tratta probabilmente di dolori muscolari all'addome, a causa delle contrazioni. Mi ha detto che è molto facile confondere dolori addominali dovuti alle contrazioni del muscolo, con un'appendicite. Poi ha detto che se l'avessi avuta il dolore non sarebbe regresso fino a presentarsi solo sotto forma di fitte, ma sarebbe aumentato. E dato che è passato un mese, non so se smettere di ossessionarmi con l'appendice. Lui dice che con un'infezione appendicolare, non curata, non si sopravvive per un mese, dato che può diventare peritonite. Non so, forse mi sono fatta prendere troppo dalla paura di un'eventuale operazione, dell'anestesia. Ne ho sentite fin troppe e forse ho pensato subito male. Un po' mi sono rassicurata. Ma alle volte, queste fitte sono fastidiose.
[#19] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Benissimo, ora può tranquillizzarsi definitivamente.
Saluti
[#20] dopo  


dal 2016
Buongiorno dottore. Dopo qualche giorno di ritardo, il ciclo è tornato. Ora vorrei farle una domanda. In caso un giorno, spero mai, dovessi fare un intervento abbastanza urgente, ma avessi il ciclo, come ora, sarebbe possibile operare o rischierei qualche complicazione?
[#21] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Può essere operata comunque.
Saluti
[#22] dopo  


dal 2016
Buona sera, dottore. Ho consultato uno specialista. Ha visto i miei esami, tutti nella norma. E mi ha prescritto, visto che le fitte ci sono ancora, dei fermenti lattici per 15gg. Potrebbe essere, anche la flora intestinale. Così ha detto il medico. I fermenti lattici aiutano a guarire l'intestino?
[#23] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si vanno bene, nelle problematiche come la sua.
Saluti
[#24] dopo  


dal 2016
Volevo aggiornarla sul mio stato. I fermenti lattici stanno già funzionando. Finalmente mi sento bene. Da stasera però, il mio ciclo è finito. Per mezz'ora ho sentito dolore all'ovaia sinistra, ma poi è sparito. Il problema è che da quando è sparito, urino troppo spesso. Ogni 5/10 minuti. È una cosa normale? Non mi è mai capitato, quindi non so.
[#25] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Va bene
[#26] dopo  


dal 2016
Se gli esami dell'emocromo risultano tutti nella norma, è possibile avere comunque malattie come la leucemia? Non so più a che pensare. Prima dolori addominali, ora dolori alle gambe. Però risulta tutto nella norma.
[#27] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Signorina, la prima cosa che ora deve migliorare è il suo stato ansioso, facendosi aiutare dal suo curante, non pensi al resto visto che è stata già tranquillizzata.
Salute
[#28] dopo  


dal 2016
La ringrazio. E scusi il disturbo. Sono purtroppo una persona molto ansiosa ed ipocondriaca. Anche il mio curante mi ha detto di non pensare ad ogni minimo dolore, perchè potrebbe avere cause sul mio stato psichico e quindi trasformare tutte queste piccole cose in una malattia psicosomatica. Desidero veramente smettere di pensare male, ma è più forte di me.
[#29] dopo  


dal 2016
Dottore, io avevo fatto gli esami del sangue 1 mese fa.
I leucociti erano 7,09 (4,0-10,0)
Eritrociti 5,11 (3,6-5,3)
Piastrine 299 (150-400)

Non capisco se sono o no nella norma. Possono indicare una leucemia? E se l'avessi avuta, si sarebbe visto dall'emocromo?
[#30] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si faccia aiutare dallo psicologo, gli esami sono nella norma, riguardo al quesito iniziale adesso deve farsi aiutare soprattutto per la sua ipocondria.
Saluti
[#31] dopo  


dal 2016
Il medico ha detto che il mio nodo alla gola sono delle placche. Mi ha prescritto antibiotico per 6gg. Però oltre le placche, mi sono comparse un paio di macchioline rosse sul petto. Non sono sintomi di leucemia? Se non sbaglio ho letto che quando la si ha, è più facile contrarre infezioni e che le macchie rosse, anche se piccole sono dovute dalle piastrine. Quindi, è possibile che io abbia la leucemia? Inoltre non so se sia per le placche, ma da ieri sera ho poco appetito.
[#32] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si faccia aiutare da uno psicologo, già è stata tranquillizzata, se continua con domande non pertinenti e motivate non potrò più risponderle, perché i suoi problemi sono di origine diversa delle mie competenze.
Saluti