Utente 320XXX
Buonasera,
sono marina e ho 26 anni, soggetto ansioso praticamente da sempre. Tutto ha inizio quando avevo circa 18 anni, comincio ad avvertire le prime extrasistole dopo un arrabbiatura. Mi spavento e effettuo una visita cardiologica dove mi viene fatto un elettrocaridogramma. Il medico non mi rileva nulla spiegandomi appunto che si trattava di ansia. Premetto appunto che da sempre soffro di ansia, o meglio da quando da adolescente ho avuto dei gravi lutti. Le crisi di ansia erano e sono tutto ora sporadiche e quasi mai però mi si presentano insieme alle extra. Da quell'episodio le extra non mi hanno piu abbandonata, ho effettuato vari elettrocardiogramma al pronto soccorso, visto che mi spaventavo tantissimo, ma non mi hanno mai riscontrato nulla. ho imparato a convivere con esse, e ho notato che adesso mi si presentano soprattutto quando mi arrabbio, quando ho uno spavento, oppure quando devo affrontare un esame o un colloquio importante con il mio datore di lavoro. Altra cosa che ho notato è che dopo che vanno via in genere avverto il singhiozzo e poi eruttazioni.
Ho paura che siano invalidanti per la mia vita quotidiana. Come posso ridurle? E' vero che l'assunzione di vitamine e minerali (tipo vitamina C e magnesio) aiuta?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
l'assunzione di vitamine non ha alcuna influenza sulle EXS.
L'assunzione di Magnesio può essere di giovamento nelle EXS sopraventricolari, specie dopo il dosaggio dell'elettrolita nel sangue.
Che le EXS si accentuino in situazioni di stress emozionale è del tutto fisiologico.
Il singhiozzo e le eruttazioni tuttavia potrebbero essere il sintomo di una ernia natale da scivolamento a sua volta grilletto per le EXS.
Cominci a programmare un ecocardiogramma color doppler e un Holter ECG/24h: dato che non li ha ma i fatti. In particolare il primo ci svelerà l'anatomia del suo cuore e il secondo di che tipo sono le EXS, quando si verificano e quante sono in una giornata.
Utile anche la valutazione della funzionalità tiroidea (TSH - FT4).
Dia notizie se vuole.
Saluti,
Dr. Caldarola.