Utente 363XXX
Salve. Sono molto giovane, sono una studentessa universitaria di 26 anni.
Ad Agosto dello scorso anno ho avuto una forte dispnea durata quasi un mese: sono stata, un giorno, anche al PS perché non riuscivo proprio a fare respiri profondi, era bloccato lo sterno, non si espandeva e allo stesso tempo avevo bisogno di più aria di quanta ne respirassi. Al PS mi hanno fatto l'emogas e i raggi al torace. Avevo una alcalosi respiratoria e al torace non c'era nulla. Mi hanno consigliato una visita cardiologica che ho fatto ( eco ed ECG) negativa.
Ho avuto qualche altro episodio sporadico e mi sono fatta una visita pneumologica con spirometria globale con test di broncodilatazione: spirometria negativa ma test parzialmente positivo ( ma non abbastanza per una diagnosi).
Ora mi ritrovo nella stessa condizione: fame d'aria ed impossibilità a fare respiri profondi, ma anche un grosso dolore toracico, tachicardia frequente e costrizione al petto.
A breve rifarò i controlli pneumologici ma vorrei anche un parere da parte vostra. Vero che la visita cardiologica era negativa però adesso ho anche dolori e oppressione al petto che prima non avevo.
Cosa pensate della mia situazione.
Vi dico sin da subito che sono una persona ansiosa ma che ho 'coscienza' della mia ansia e ho imparato a gestirne i sintomi fisici. Mentre questi non capisco se siano ansia o altro.
Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei stessa riporta "Vero che la visita cardiologica era negativa "...e non solo la visita, ma anche i dati strumentali...
E' possibile che sia l'ansia a giocarle brutti scherzi, ma io mi limito a dirle che il cuore non c'entra.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Però dottore io ho dolori al torace e dietro la schiena. Ad agosto non li avevo. Li ho adesso accompagnati da una forte dispnea che è presente quasi per tutta la giornata ( tranne di notte o se sto a riposo) ma che raggiunge dei picchi più forti durante il corso della giornata.
A riposo, ripeto, sto meglio.
Cosa ne pensa?