Utente 129XXX
Buongiorno, sono un'uomo di 40 anni e vi pongo una curosita'. Premetto che faccio visite regolari andrologiche , l'ultima risalente al 17 di questo mese, con esito nella norma a livello genitale. Riguardo lo scroto si sa che in estate tende a rilassarsi per il caldo e in inverno a ritirarsi per il freddo. Ora vengo al punto, in quanto in certe situazioni e momenti della giornata ad esempio ora in estate , noto lo scroto ritirato o raggrinzito per poi dopo un po' vederlo rilassato così come anche in inverno al contrario. Non ho posto la domanda all'uro-andrologo in quanto non ci ho pensato ma volevo una risposta se quello che ho posto rientra nella norma. Grazie .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lo scroto è dotato di una sua muscolatura "autonoma" che, oltre al fattore temperatura, a seconda delle situazioni che le sta vivendo in un particolare momento della sua vita, situazioni di riposo o di tranquillità, stress, ansie od altro si rilascia e si contrae, come lei ha ben percepito ed osservato in diretta: "...noto che in certe situazioni ad esempio ora in estate , noto lo scroto ritirato o raggrinzito per poi magari dopo un po' vedo che e' rilassato così come anche in inverno...".

Niente di drammatico, continui a seguire il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Grazie quindi tutto nella norma? Lo chiedo perche' purtroppo sono ansioso ,per una mia rassicurazione , grazie ancora dottor Beretta.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da quello che ci scrive nessun problema!
[#4] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per tempestivita'e professionalita'nelle risposte
[#5] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Dottor Beretta salve, dimenticavo di dirle che quanto detto vale anche per il pene in quanto allo stato faccido ad esempio dopo un'attivita'fisica o altro, lo vedo meno lungo mentre in altre occasioni piu'lungo anche il doppio . Questo sempre per lo stesso principio accennatomi in precedenza? Grazie attendo una sua risposta.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto.