Utente 215XXX
Buonasera.
Mi chiamo Luigi, ho 43 anni e vorrei porre un quesito cardiologico.
Soffro di ricorrenti sindromi ansioso-depressive e da dicembre assumo Entact e Alprazolam. Da marzo ho avuto un significativo miglioramento dei sintomi, tranne quello di respiro affannoso, che control inua a manifestarsi a giorni alterni. Insieme ad esso, accuso fastidio toracico che si accentua se provo a mantenere una postura maggiormente dritta. Entrambi i sintomi si riducono o addirittura scompaiono se faccio esercizio fisico.
Il mio medico mi ha suggerito di recarmi al pronto soccorso qualora avessi avuto episodi ricorrenti. Andato in ospedale a fine marzo, sono stato sottoposto a elett ocardiogramma, analisi sangue e ecocardiogramma risultati tutti negativi.
Pur con alti e bassi, la sintomatologia non è scomparsa. Il mio medico è piuttosto sicuro che simtratti di sintomatologia ansiosa, ma il fastidio non mi lascia tranquillo, anche perchè sono un tipo che somatizza facilmemente.
La domanda è: ritenete che abbia senso effettuare altri esami cardiologici o debbo considerare i sintomi come manifestazioni ansiose?
Aggiungo che ho colesterolo e trigliceridi nella norma.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non è sicuramente un dolore di origine cardiaca.
Il fatto che quando cerca di raddrizzare la schiena si accentui, potrebbe essere espressione di un vizio posturale o di una alterazione della statica vertebrale, meritevole di consulto Fisiatrico.
Ovviamente la componente ansiosa amplifica tutto ma non è la causa per spiegare tutti i sintomi del mondo. Gli esami cardiologici li ha già fatti in P.S.
In ogni caso non vedo motivi per allarmarsi.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Grazie.
Secondo lei, quindi, sar bbe da escludere una causa cardiocircolatoria. In effetti il mio medico sostiene che anche il fatto che la sintomatologia migliori o addirittura scompaia durant l'esercizio fisico esclude problemi di quel tipo.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Mi pare che nella #1 le abbia risposto in modo molto chiaro. La rilegga bene.
Saluti Cordiali,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Grazie. La risposta era certamente chiara. Chiedevo solamente lumi sul fatto che i sintomi , soprattutto la dispnea, tendano a sparire durante l 'attivitá fisica e se questo fatto rafforzi la tesi di origine nn cardiaca.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Certamente!
Saluti,
Dott. Caldarola.