Utente 324XXX
Buonasera gentili dottori,
qualche mese fa ho iniziato un trattamento per un'ipertensione arteriosa che tuttora sto seguendo, 5mg di ramipril al dì
(mamma, fratello e sorella sono ipertesi)
Per mia tranquillità ho eseguito i seguenti esami
-esami del sangue (tutto nella norma)
-holter cardiaco (tutto nella norma)
-holter pressorio ( mi si consiglia di proseguire con il trattamento del ramipril)
-ecg (tutto nella norma)
-ecg sottosforzo (tutto nella norma)
-ecocardiogramma color doppler con il seguente referto:
Ventricolo sinistro normale per dimensioni e spessori. Non alterazioni significative della contrattilità. Funzione sistolica globale conservata con FE biplana: 66%
Pattern transvalvolare mitralico da alterato rilasciamento ventricolare.
Normali pressioni di riempimento del ventricolo sinistro, rapporto E/E1:6
Normali dimensioni del bulbo aortico e primo tratto dell'aorta ascendente
Ventricolo destro: normale per dimensioni e contrattilità, TAPSE 22mm, atri non dilatati
Non alterazioni significative a carico dell'apparato valvolare aortico e mitralico, conservati i flussi transvalvolari. Non insufficienze

La mia dottoressa di famiglia dice che il mio cuore sta bene e non è il caso di portare tutti gli esami ad un cardiologo
Ma quel Pattern transvalvolare mitralico da alterato rilasciamento ventricolare mi lascia perplesso e mi crea preoccupazione.
Quale può essere un Vostro parere su ciò?
Do retta, come ho sempre fatto, alla mia dottoressa o sottopongo gli esami ad un cardiologo?
In attesa di una Vostra risposta, porgo i miei saluti
Rob

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
iI termine che la impensierisce indica che il ventricolo sinistro, essendo ispessito a causa dell' ipertensione e' piu "rigido" e si dilata meno in fase diastolica.
E' di riscontro comune fra gli ipertesi ma anche negli sportivi di sport di resistenza.
Si tranquillizzi.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Grazie tanto per la tempestiva e rassicurante risposta
Rob