Utente 400XXX
Salve, spero questa sia la sezione giusta.
Ad agosto, vale a dire tra circa 1 mese, il mio andrologo dovrebbe prescrivermi dell'hcg, a causa del mio ipogonadismo, presente da quasi 1 anno (1 anno ad agosto, appunto).
La mia domanda è: in futuro, potrò diventare un donatore di sangue, o mi sarà assolutamente vietato, a causa dell'assunzione di hcg?
Grazie per l'aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,dovrebbe trasmetterci degli elementi anamnestici,clinici e laboratoristici (dosaggi ormonali) che hanno condotto alla diagnosi di ipogonadismo,comparso da 1 anno...con la prospettiva di un trattamento cronico con HCG.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una diagnosi di ipogonadismo ed un trattamento con HCG non sempre è cosi semplice e chiara.
Il suo Curante avrà le sue convinzioni per arrivare a questa "importante" scelta terapeutica abbastanza impegnativa
Chiaramente senza poterla conoscere e senza poterla visitare , analizzare il suoi liquido seminale ed i suoi valori ormonali ed ematochimici una indicazione è impossibile
circa la donazione di sangue dovrebbe interpellare il centro trasfusionale
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Innanzitutto, grazie.
Ho 21 anni, da quasi 1 anno erezioni assenti, o quasi, con scarsa libido e umore depresso.
Nell'arco di tutto questo tempo, i valori di testosterone sono fluttuati sempre tra i 0,99 ng/ml e i 1.73 ng/ml.
LH a 4.2 e FSH a 1.6.
Estradiolo e prolattina nella norma.
L'ultima volta che ho parlato con il dottore, lui mi disse che se ad agosto i valori non sarebbero migliorati, avrebbe valutato il trattamento con hcg (cosa che spero, perché è quasi 1 anno che sono in questa condizione, e non mi diverto affatto).
Grazie mille
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le erezioni spontanee non hanno alcuna valenza clinica.Molto più interessante sarebbe conoscere i valori espressi dallo spermiogramma nonché il volume e la consistenza testicolare,di cui no fa alcun cenno nel post.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Erezioni mattutine e non (indotte, o come le si voglia chiamare)...
Dalle opportune analisi, al testicolo sx è stato rilevato solamente un varicocele di 2o grado, nulla più. Per il resto, il dottore ha detto che entrambi i testicoli erano un po' più piccoli del normale.
Le analisi dello sperma, non mi sono state prescritte affatto. Mi ha solamente detto di ripetere tra 1 mese, le analisi di T. totale, shbg, fhs e lh, e in base a quello, dovrebbe poi valutare se prescrivermi l'hcg.
Ora le ho detto praticamente tutto quanto...
Intanto che ci sono, ne approfitto per chiedervi: pensate che ci voglia ancora molto prima che si giunga ad una cura (nel caso ad agosto i valori dovessero essere rimasti gli stessi di sempre)? È quasi 1 anno che aspetto, e ho quasi perso la pazienza...
Grazie 1000
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...mi sembra che non vi siano le indicazioni per parlare di ipogonadismo.Comunque,ripeto,lo spermiogramma ha una valenza diagnostica molto più significativa rispetto a tutti i sintomi riferiti.Cordialità.
[#7] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Ok, ma spero sia d'accordo con me quando dico che sintomi come testosterone sotto i limiti fisiologici, assenza o erezioni molto deboli, bassissima libido, perdita di massa muscolare, stanchezza e depressione, rappresentano un problema serio.
Spero mi possa essere prescritta una terapia sostitutiva del testosterone...l'alternativa qual è? Aspettare ancora/rimanere così a vita?
Grazie
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la valutazione del testosterone é solo quantitativa e non qualitativa.Non sono d'accordo con lei con le autovalutazioni che propone.Si rifaccia alle considerazioni tecniche del suo andrologo,e,se non ha fiducia,né contatti un altro.Cordialità.
[#9] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Riguardando la scheda, ho trovato ancora questi dati, risalenti alle ultime analisi fatte: T. totale: 1.73 ng/ml, T. libero 0.037 ng/ml (2,15 %, biodisponibile 53.8 %).
Il limite minimo non risulta essere 300 ng/dl? Tenendo ancora conto della mia giovane età (21 anni), non dovrei averlo molto più alto?
A quali autovalutazioni si riferisce, in particolare? Con quali non sarebbe d'accordo?
Non capisco cosa vuole dirmi...ammesso che lo spermiogramma dovesse rientrare nei limiti della normalità (seppur bassi, suppungo), e tenendo conto dei valori e dei sintomi sopra descritti, lei non sarebbe d'accordo con il prescrivermi una cura a questa mia ipotestosteronemia?
Grazie
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore

la valutazione dell'esame seminale è fondamentale sia per fare una diagnosi sia per valutare la condizione prima di iniziare una eventuale terapia con testosterone che potrebbe ridurre i valori di LH e FSH magari alterando la spermatogenesi.
Mentre potrebbe avere un senso una terapia a base di gonadotropine.
Ne parli con il suo specialista
cari saluti
[#11] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Ok, grazie, ne parlerà sicuramente con il mio specialista, ma era per farmi un'idea della strada che deciderà di intraprendere.
A me è stata accennata l'intenzione di prescrivere hcg, anche se la decisione finale non è stata ancora presa, e vorrebbe prima avere sotto mano le analisi di agosto, prima di procedere.
I testicoli, da un suo esame, sono risultati leggermente atrofizzati (rimpiccioliti),
I valori di FSH erano a 1.6, e il valore minimo riportato sul foglio delle analisi, è 1.5. Tutto ciò, nel periodo in cui i valori di testosterone erano ancora a >>346<<< circa (o 348, non ricordo bene).
Successivamente, sono scesi, e sono sempre fluttuati tra i 99 e i 173, perciò non è affatto da escludere che siano scesi pure l'LH e l'FSH già basso allora.
Questo spiegherebbe il perchè mi abbia accennato la possibilità di voler prescrivere hcg, ovviamente dopo aver preso prima in esame le analisi di testosterone, LH e FSH, che andrò a fare ad agosto.
In ogni caso, mi è sembrato intenzionato a far qualcosa, e a non lasciarmi in questa mia condizione penosa, ed è questo ciò che m'importa e mi da fiducia in lui.
Con tutto il rispetto, ma non capisco il discorso del dottore che mi ha risposto prima di lei.
Mi è quasi sembrato di capire che se lo spermiogramma dovesse risultare entro i limiti della norma (con valori bassi, suppongo, visto l'FSH), lui non procederebbe con alcuna terapia, con l'intento di risollevare i valori di testosterone.
Qual è il senso di avere lo sperma nella normalità, se poi non ho nemmeno modo di poter utilizzare il pene? (detto molto finemente)
...per non parlare di tutti gli altri sintomi che mi si sono presentati.
Che senso ha fare il pieno di benzina (sperma) ad un'auto, se l'autovettura in questione ha il motore fuso, inutilizzabile (erezioni, libido)?
La logica parla chiaro.
Grazie
[#12] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la sua logica...Cordialità.
[#13] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
...da quando in qua il rapporto sessuale, e più nello specifico, la penetrazione, può avvenire in assenza di libido e, soprattutto, di erezione? M'illumini, dottore, devo essermi perso qualcosa.
Cordialità