Utente 373XXX
Buongiorno, vorrei chiederle un consulto dato che tempo fa la mia ragazza si era trovata bene con lei ne approfitto.
Sono un ragazzo di 25 anni e da qualche settimana ho questo problema.
La pelle sotto al glande risulta, nella metà di destra è solo per un anello intorno al glande, gonfia come se ci fosse un ristagno di liquido. Io sono circonciso ma mi è stata lasciata più pelle sulla parte destra che è quella incriminata. Mi era successo anche qualche mese fa ma in quel caso era dovuto ad una masturbazione molto vigorosa e , sempre grazie a acqua fredda, in qualche giorno il problema era rientrato.
Ora non sono in Italia e per la visita devo aspettare ancora un paio di settimana. Volevo sapere se potrebbe trattarsi di un linfoma all'inguine (è morta mia zia di linfoma il mese scorso) anche se non sento linfonodi ingrossati ed il gonfiore prende solo un "anello" del pene e solo nella parte destra.
Con acqua fredda la cosa sembra sgonfiarsi davvero molto ma, ed è questo che mi preoccupa, durante la notte, forse per le erezioni notturne che portano più sangue al pene, al mattino la situazione è al punto di partenza e devo ancora usare acqua fredda per sgonfiare. Escludo ogni tipo di malattia sessualmente trasmissibile ed essendo circonciso da molti anni anche fimosi vari. Secondo lei potrebbe davvero trattarsi di un tumore ai linfonodi che causerebbe un gonfiore così circoscritto a metà di un anello vicino al glande e basta? Nessun male, nessun fastidio e non ho rapporti o masturbazioni da un po. Oggi la cosa sembra quasi risolta ma sempre grazie all'acqua fredda e di sicuro domani sarà ancora un po' gonfio.
Potreste aiutami?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Sicuramente non penso che ci siano tumori o linfomi. È necessaria una visita urologica per comprendere il suo problema ma che non sembra essere legato a patologie gravi. Mi faccia sapere. A presto
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille! Sicuramente le farò sapere e mi sottoporrò ad una visita specialistica. IO già mi immaginavo potesse dipendere da priapismo notturno che portavano sangue per troppo tempo al pene, magari dovuti a qualche cosa di grave...
Anche perchè di giorno tutto migliora mentre al risveglio noto il peggioramento.
Pensa che comunque posso stare tranquillo che non è niente di grave?
Grazie davvero e spero in una sua nuova risposta
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Faccia una visita specialistica ma al momento può stare tranquillo. Mi faccia sapere. A presto
[#4] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Va bene. Se tutto procede secondo i piani alla fine della prossima settimana ho la visita.
Non capisco però perchè il problema peggiora così di notte, credo con l'erezione prolungata.
E' normale che succeda in questi casi?
Io stavo pensando magari che c'è qualche problema di circolazione. Possibile? Sarebbe qualche cosa di serio?
So che chiederle queste cose è un po' come chiederle di indovinare ma è per capire ipoteticamente a cosa potrebbe essere dovuta la cosa visto questo strano peggioramento con l'erezione/notte, un po'/medio miglioramento durante il giorno e un miglioramento importante con l'acqua fredda che, passata un'altra nottata però, torna ancora un po' gonfio.
Continuando con acqiua fredda sono molto migliorato ma ho paura che nel momento in cui smetto la situazione torna a peggiorare.
Potrei avere qualche chiarimento? La circolazione c'entra qualche cosa?
Nel caso sarebbe serio il problema?
Spero di non abusare della sua gentilezza e nel caso mi scuso molto
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Non posso capire da qui il suo problema data la particolarità del suo disturbo. Non credo sia un problema di circolazione...non mi risultano patologie circolatori che diano tale sintomatologia. A presto