Utente 815XXX
buongiorno,


premetto che un anno fa ho effettuato un holter e un ecocolordoppler, dai quali non è emerso nulla di anomalo a parte un lievissima insufficienza mitralica dall'ecocardiogramma, e poche isolate extrasistole (7) dall'holter.

oggi ho un disturbo, che vorrei sapere da lei se crede possa essere di natura cardiaca o meno.
avverto delle leggere fitte all'altezza del seno sinistro, piccole leggere fitte di dolore che possono sembrare anche punture/bruciore, tanto che inizialmente non riuscivo a capire se potessero essere all'interno del seno o piu profonde nel petto. le stesse fitte anche piu verso il centro del petto. non sono intense e durano davvero 1/2 secondi. ma essendo un po ansiosa, mi spavento lo stesso.
mi può dire cosa ne pensa?

soffro di reflusso gastroesofageo, potrebbe essere questa la causa anche se il disturbo è spostato su centro/sinistra e non prende tutto il petto?
può darmi un suo parere ?

la ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il reflusso gastro-esofageo può dar luogo a dolori di tipo gravativo, costrittivo o a bruciori che dalla bocca dello stomaco possono irradiarsi al torace e talore verso l'emicostato dx o sin., mimando del tutto il dolore ischemico cardiaco. In base alla sua giovane età, agli esami praticati in passato (dopo un anno però perdono di valore prognostico), può stare relativamente tranquilla. Inizi una terapia con un comune anti-acido, escluda dalla sua dietà bevande gassate, fumo, cibi iperproteici e fritti (inoltre eviti pasti abbondanti prima del sonno) e se nel caso, nonostante queste attenzioni dietetiche, la sintomatologia dovesse persistere si rivolga ovviamente al suo cardiologo.
Cordialmente