Utente 409XXX
Buonasera egregi dottori. A seguito di sensazione di "sfarfallio" al cuore eseguo l'11 Novembre 2015 accertamenti cardiologici. In particolare:
1) Ecocolor doppler cardiaco --> Ventricolo sinistro di normali dimensioni e contrattilità. Aorta normale. IM lieve. Cavità destre nella norma. Valvola mitrale: insufficienza lieve. Valvola aorta: normale. Valvola tricuspide: Normale.
2) Prova da sforzo --> Test ergometrico nomale per ischemia inducibile. Alcune extrasistoli ventricolari nei primi minuti di sforzo, nessuna all'apice dello sfrozo. Normale PA
3) Holter ecg dinamico --> Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione. FC min 37 bpm, media 59 bpm, max 113 bpm. Rari battiti ectopici sopraventricolari isolati, in coppie e run (singoli:30, coppie:4, runs:15, totale: 122). Frequentissimi battiti ectiopici ventricolari isolati, polimorfi, sporadiche coppie e rare triplette (singoli:2412, coppie: 432, runs:11, totale: 3309). Non pause patologiche.
Il 27 Aprile 2016, a seguito di sensazione di oppresione e fastidio al petto e sensazione di momenti di apnea, eseguo nuova visita cardiologica. Il cardiologo mi effettua un ECG e una ecografia al cuore. Il referto recita (faccio fatica a capire la scrittura del medico, chiedo scusa): Riscontri di extrasistoli ventricolari m...le (?) non complicate (?). i 2.500 BEV/24 h (???). Successivi test da s..p (?) ed eco negativi. Esami ematici (?) nella norma a parte un pò di ipopotass...(?) 3,4 mFg/l (?)
Ad ogni modo il cardiologo mi fa ricontrollare gli elettroliti Na K+ e mi fa prenotare un nuovo Holter. A seguito di successivo controllo gli elettroliti sodio e potassio sono nella norma.
Rieseguo l'Holter il 6 Maggio 2016. Di seguito il referto:
Ritmo sinusoidale per tutta la durata dell'esame con normale andamento cardiaco della FC. Occasionali battiti ectopici sopraventricolari isolati (121 pac singoli). Frequenti battiti ectopici ventricolari monoformi, più spesso isolati ma documentate anche molteplici coppie, alcune triplette e 1 sequenza di 4 battiti (totali battiti VE: 7057, pvc singoli/interp: 5638/0, coppie patologiche: 544, triplette: 7, run: 1). Non eventi bradiaritmici.
Sono in attesa di contattare il mio cardiologo. Intanto volevo chiedere, con i limiti di una diagnosi a distanza, un Vostro parere. La cosa che mi ha un pò sorpreso è notare che in realtà le extrasistole siano aumentate dopo secondo controllo, quando in realtà a me sembrava di percepirne molto meno. Ogni tanto avverto un pò di fastidio al petto lato sx, e sensazione di nodo in gola/petto.
Sto seguendo da un fine Maggio un percorso psicoterapeutico, per gestire stress/ansia/stanchezza fisica/leggera depressione. Faccio uso di sertralina, 50mg al dì a partire dal 16 Maggio.
Ho già eseguito una gastroscopia, che evidenziato solo un pò di gastrite.
Sono in attesa di eseguire anche una colonscopia, per accertamenti a seguito di episodi di rettorragia (mi sono state refertate anche emorroidi interne sul versante interno minimamente congeste, non dolenti e gavacciolo esterno non complicato ne congesto).
Tutte queste extrasistole possono avere una causa puramente psicologica?
In attesa di cordiale risposta. Vi ringrazio. Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un paziente giovane come lei che presenti un numero cosi' elevato di extrasistoli, ripetitive (coppie , triplette ed una TV di 4 battiti) va adeguatamente studiato e trattato con farmaci.
IL fatto che tali aritmie scompaiono sotto sforzo e' un indice di benignita', ma penso che sarebbe opportuno programmare una RM cardiaca ed iniziare una terapia che il suo cardiologo le potra' prescrivere.,

Cordilaita'

cecchini
[#2] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera in data 15/09/2016 ho eseguito RM cardiaca dopo averla programmata con il mio cardiologo. Di seguito il referto: Il ventricolo destro presenta volumi e diametri nei limiti della norma. Non si apprezzano aneurismi ventricolari ed è regolare lo spessore della parete libera del ventricolo dx; lieve accentuazione della trabecolatura apicale e della banda moderatrice. Lieve ipocinesia globale del ventricolo destro. Tratto di efflusso del ventricolo destro ai limiti superiori (RVOT=32mm). Il ventricolo sinistro presenta diametri e volumi lievemente aumentati con spessori parietali conservati. Presenza di esile trabecolatura infero-laterale che non raggiunge i criteri di significatività per miocardio non compatto. Lieve ipocinesia globale, più accentuata a carico dei segmenti medio-basali. L'indagine non ha evidenziato segni di infiltrazione adiposa intramiocardica. Non deficit di perfusione allo studio di primo passaggio a riposo. Non apprezzabili aree di ritardato wash-out di mdc indicative di danno interstiziale\miocellulare. Come reperto collaterale si apprezza nel tratto mediodorsale una alterazione del segnale non caratterizzabile nelle sequenze eseguite, meritevole di approfondimento diagnostico mirato mediante RM rachide dorsale con Gadolinio.
VENTRICOLO SINISTRO: VSn Td 5.9cm (VN 4.1-5.3); VSn Ts 4.7cm (Vn 2,4-3,5); Siv Td 0,7cm (VN 0,3-0,5); Siv Ts 0,9cm; Pp Td 0,6cm (VN 0.3-0.5); Pp Ts 0.9cm; Atrio sn 5.5x3.7cm; Ed volume 122ml/m2 (VN 79-101) ; Es volume 59ml/m2 (VN 23-37) Stroke Volume 63 ml/bpm/m2 (VN 32-62); FE 52% (VN 62-72); Cardiac output 7,7l/min; Cardiac Index 3,9 l/min/m2
VENTRICOLO DESTRO: Ed volume 98 ml/m2 (VN 89-119); Es volume 49 ml/m2 (VN 35-53); Stroke Volume 49 ml/bpm/m2; FE 50% (VN 52-62); VDx Td 20mm/m^2 (VN 15-25); PVDx cm (VN 0,2-0,4); Adx 5x5cm.
Conclusioni: Lieve dilatazione ed ipocinesia del ventricolo sinistro in assenza di fibrosi miocardica.

Posso chiedere un ulteriore cortese parere. Grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
é una RM tutto sommato normale.
penso che ora il suo cardiologo vorra trattare,sue aritmie ventricolari

cordialita

cecchini
[#4] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
Innanizitutto grazie per le risposte.
Il mio cardiologo mi ha proposto di eseguire un nuovo Holter il mese prossimo, per valutare di nuovo il numero delle extrasistole (holter già prenotato). Credo che dopo vorrà impostare una terapia, in quanto me lo aveva già preannunciato prima dell'ultima visita. Avrei, se posso chiedere, due curiosità: 1) In base alla sua esperienza, questa leggera dilatazione del ventricolo sinistro è una cosa comune? A cosa può essere dovuta? Io ho fatto nel passato molto sport e allenamento (sopratutto calcio a livello agonistico). Può essere dovuto a questo? 2) Premesso che mi pare di aver capito che l'extrasistolia è ancora uno dei misteri della cardiologia e con tutti i limiti (che comprendo) di una diagnosi a distanza, ma secondo lei tale extrasistolia a cose può essere dovuta? Può essere collegata a qualche situazione di tipo gastroentereologico? Per esempio mi hanno parlato (non il mio cardiologo) della sindrome gastro-cardiaca. Dopo i pasti mi sento spesso affaticato e soffro di meteorismo. Ho eseguito gastroscopia circa 6 mesi fa che ha evidenziato solo un pò di gastrite.

Ancora ringrazio
Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'attivita' sportiva pregressa , specie del tipo che ha effettuato lei, sicuramente contribuisce ad un aumento volumetrico del ventricolo sinistro.
Per cio' che concerne le extrasistoli certamente problemi gastri possono funzionare da "trigger", ma penso che il suo cardiologo giustamente le prescrivera' una idonea terapia..
cordialita'

cecchini