Utente 395XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 36 anni operato il 26 Maggio di Sostituzione Valvolare Aortica.
Adesso ho una valvola meccanica Carbomedics 23.

Prima che venissi operato, comunicai sia al mio cardiologo sia al cardiochirurgo che durante la giornata
avvertivo come delle extrasistole, in particolare la sensazione era di un battito molto ravvicinato al precedente e poi
la sensazione di pausa seguita da un battito avvertito in modo più forte. Erano isolate e sporadiche durante la giornata è nulla di notte.

Entrambi mi hanno detto che era la valvola a procurami questo fenomeno. Anche il cardiologo della clinica fu della stessa idea, aggiungendo
che dovevo avere pazienza dopo l'intervento poiché ci sarebbe voluto un po' affinché scomparissero.

In 20 giorni di ospedale non avuto più episodi, ma dopo tre giorni che sono tornato a casa, sono ricominciate ed invece di averle durante la giornata, adesso si sono concentrate soprattutto la sera e da disteso.

Mi è stato dato il CORDARONE e mi è stato chiesto se avessi problemi di reflusso, ma in 36 anni mai avuto problemi.
Il cardiologo per sicurezza mi ha dato anche il GAVISCON. Ma sinceramente la sera mi vengono comunque.

Perché da sdraiato se prima non era così?
A volte diventano come dei treni d'onda continui che spezzo solo se mi rimetto in piedi.
Può essere la posizione obbligata per 40 giorni a pancia all'aria?
Non ho sintomi di ernia iatale né di reflusso.

Chiedo un vostro parere poiché prima dell'intervento non erano così frequenti.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La cosa piu' intelligente da fare e' pèrogrammare un Holter cardiaco delle 24 ore per valutare il numero totale delle exctrasistoli, il loro tipo e la loro distribuzione nelle 24 ore

Cordialita'

cecchini