Utente 416XXX
Buongiorno,
Il mio fidanzato, un uomo di 63 anni, deve sostenere un intervento per rimuovere una ciste benigna localizzata nella zona della prostata. Gli è stata diagnosticata anche una ipertrofia prostatica. È molto preoccupato perché teme che l'intervento, abbia come conseguenza l'impotenza. Ho letto che quei tipi di operazioni, oggi giorno vengono fatte secondo la concezione del "nerve sparing", per non danneggiare i nervi durante l'intervento. Ho anche letto che è possibile operarsi con il laser. Può chiarirmi le idee?
Ovunque è applicata la concezione del "nerve sparing"? Dove viene utilizzato il laser? L'impotenza è una reale conseguenza di quel tipo di intervento?
La ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,
se si tratta, come dice, di cisti prostatica, l'intervento endoscopico volto a rimuoverla non ha implicazioni potenziali sull'erezione.
La tecnica "nerve sparing" vale per la terapia chirurgica del tumore maligno della prostata... tutta un altra cosa.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore,
La ringrazio le aver risposto con tanta rapidità. Cosa può dirmi relativamente l'ipertrofia prostatica? Come posso tranquillizzare il mio fidanzato relativamente la paura dell'impotenza? Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore,
Mi scusi se la disturbo. Volevo chiederle se può fornirmi qualche informazione in più sull'intervento che farà il mio fidanzato per rimuovere la ciste nella zona della prostata. È una ciste benigna che ci è stato consigliato di togliere. Lui teme ripercussioni relative l'impotenza.
La ringrazio molto