Utente 360XXX
Salve Dottori; un mese fa circa sono andata da un angiologo che mi ha diagnosticato una insufficienza venosa (alla sola gamba sinistra) a livello superficiale e di vene collaterali; mi ha dato crioven Crema e capsule; ieri purtroppo per un lavoro, che oggi ho lasciato, sono stata 6 ore in piedi senza muovermi, con pantaloncini corti e sotto il sole; dopo aver staccato alle 23 ero immobilizzata, in quanto non riuscivo a camminare per un dolore dietro il polpaccio. Oggi, dopo aver dormito con le gambe alte, ho ancora un po' male al polpaccio! prima domanda: insufficienza venosa a livello superficiale è grave? è normale che mi faccia ancora un po' male il polpaccio dopo la serata di ieri? Vi ringrazio per le risposte. Premetto che la circolazione profonda è sana al 100%

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
per quanto la diagnosi che riferisce ("insufficienza venosa superficiale") sia alquanto generica, non è tuttavia raro che anche in soggetti della Sua età possano essere presenti manifestazioni cliniche di questo tipo.
È necessario che resti sotto controllo specialistico al fine di porre in atto i necessari presidi preventivi ed eventualmente terapeutici che in questa fase hanno le maggiori possibilità di successo.
Riguardo la manifestazione clinica acuta (dolore al polpaccio) non è escludibile che la sua origine sia diversa (dolore muscolare, irradiazione nevritica da postura, ecc.).