Utente 416XXX
Buongiorno gentili dottori. Vorrei un aiuto in merito ad un problema che ho riscontrato con il mio attuale compagno. Spiegherò in breve la situazione.
Da circa 3 mesi frequento un ragazzo affetto da sclerosi multipla , il neurologo che lo sta seguendo ha detto che potrà avere una vita comunque normale e dove potrà svolgere nei lavori e potrà avere comunque una famiglia e il problema è il seguente in pratica lui riesce ad avere l'erezione però non mantiene nel senso che non riesce a mantenerla quindi non riusciamo ad avere un rapporto sessuale quanto non dura.... la mia domanda è: esiste una soluzione per questo problema? Anche perché siamo giovani lui 28 io 32.
Lui sta curando con Rebif 44 microgrammi 0,5mL soluzione iniettabile in cartuccia interferone beta-la.
Grazie anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la disfunzione erettile va considerata un sintomo e non una malattia.Nel caso specifico,é necessario stabilire la relazione tra la sclerosi multipla ed il disagio sessuale,mediante una diagnosi rigorosa del meccanismo neuro-vasculo-ormonale che lo sostiene.
La terapia con l'interferone,necessaria,può interferire sul benessere sessuale per i suoi riflessi epatici che,comunque,si attenuano nel tempo.Sarebbe,come per tutti i maschi,utile valutare anche lo spermiogramma.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta. Ma in ogni caso il ",problema può essere risolto?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il problema va seguito.La sclerosi multipla é una malattia degenerativa che,come tante altre,non ha un andamento esportabile in tutti i casi.Mi sembra,comunque,riduttivo parametrare questa malattia, con un disagio comune a tanti maschi sani.Va da se che uno specialista esperto,con un esame obiettivo,un ecocolordoppler penieno dinamico,esami neurologici ed ormonali,potrà soddisfare i suoi quesiti in maniera contingente. Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2016
principalmente e' importante sapere se possiamo avere figli questa è la preoccupazione più grande in quanto vorremmo costruire un futuro altrimenti non mi spaventa avere vicino una persona che ha questa patologia.
Grazie mille per la disponibilità
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...come tutti i maschi,dovrebbe eseguire uno spermiogramma. Cordialità