Utente 413XXX
Salve. Sono un ragazzo di 22 anni. Da un paio di mesi soffro di dolore al collo, mal di testa, vertigini e mal di schiena che negli ultimi tempi, da qualche settimana si sono intensificati parecchio passando da sintomi sporadici a costanti e anche di una certa entità. Parlando con il mio osteopata mi ha detto che si tratta di un fenomeno di malocclusione dentale. In effetti i sintomi sono comparsi poco dopo un intervento che ho fatto per rimuovere un dente del giudizio totalmente incluso. Mi è stato quindi detto che per risolvere il problema e recuperare l'armonia dentale all'interno della bocca dovrei rimuovere anche l'altro dente del giudizio. Li ho tutti e quattro totalmente inclusi e il dentista mi ha detto che per il momento è necessario rimuovere almeno quelli inferiori, così ho rimosso ad aprile quello destro. Visto che al momento non ho intenzione di affrontare nuovamente un intervento d'estrazione, considerato che l'ultimo è stato problematico, vorrei sapere se c'è qualche metodo per lenire i sintomi. In particolare recentemente sono comparsi dolori su tutta la mandibola, nella zona intorno agli occhi e orecchie che mi lasciano per diverse ore come intontito. Le sedute dall'osteopata mi sono di grande aiuto ma gli effetti sono temporanei e comunque anche molto costose. Volevo quindi sapere se c'è qualche accorgimento posturale, alimentare, comportamentale che posso adottare nell'attesa di rimuovere l'altro dente e che possa in qualche modo ridurre i fastidi dovuti alla malocclusione. Inoltre, è possibile assumere, durante i momenti più critici, degli antinfiammatori/antidolorifici (moment ad esempio) o rischio di peggiorare la situazione?
Vi ringrazio per l'attenzione!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
intanto se inclusi non sono certo loro responsabili dei suoi disturbi
la malocclusione la potrà correggere ma i denti del giudizio non hanno responsabilità al riguardo
meglio prima eliminare i disturbi e poi pensare alla malocclusione
senta un parere di un collega esperto in gnatologia
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"soffro di dolore al collo, mal di testa, vertigini e mal di schiena ... passando da sintomi sporadici a costanti e anche di una certa entità."

"si tratta di un fenomeno di malocclusione dentale".

Malocclusione è una descrizione statica, io preferisco parlare di malfunzionamento, che è una descrizione dinamica, di movimento.
Questo malfunzionamento esita poi in "disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare", che è una descrizione-contenitore di varie problematiche.




"i sintomi sono comparsi poco dopo un intervento che ho fatto per rimuovere un dente del giudizio totalmente incluso."

L'aspetto del trauma da estrazione non è da sottovalutare.
Può benissimo aver slatentizzato una situazione che era "al limite"




"Mi è stato quindi detto che per risolvere il problema e recuperare l'armonia dentale all'interno della bocca dovrei rimuovere anche l'altro dente del giudizio. Li ho tutti e quattro totalmente inclusi".

QUINDI non danno verosimilmente nessun problema di equllibrio e armonia all'interno dell' apparato orale.



"vorrei sapere se c'è qualche metodo per lenire i sintomi. In particolare recentemente sono comparsi dolori su tutta la mandibola, nella zona intorno agli occhi e orecchie che mi lasciano per diverse ore come intontito."

Verosimilmente si tratta di problematiche muscolari, tipica patologia da sovraccarico.
Modi per lenire i sintomi ce ne sono, ma occorre però una diagnosi su cosa provochi il sovraccarico: potrebbe essere bruxismo, oltre che malocclusione.
Serve uno gnatologo, un dentista un pò particolare che le descrivo qui:
www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-gnatologo-costui.html
E più in dettaglio qui:
www.studioformentelli.it/pagine/articoli/lo-gnatologo-questo-sconosciuto



[#3] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Ringrazio per le pronte ed accurate risposte.
In realtà i denti del giudizio, sebbene non mi avevano mai dato dolori o sintomi gravi, stavano causando uno spostamento significativo di tutti i denti dell'arcata inferiore in virtù della loro posizione "orizzontale" (non so se mi sono spiegato). Mi è stato spiegato quindi che ora mancando un dente del giudizio a destra e continuando quello a sinistra a "spingere" si è creata una situazione di forte squilibrio che mi causa tutti questi sintomi. Questo è ciò che mi è stato detto da dentista, osteopata e medico di base che hanno sostanzialmente concordato su questa diagnosi.

Provvederò quanto prima a contattare uno gnatologo come suggeritomi. Sarebbe il caso di effettuare qualche esame preventvo come radiografia et similia?
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
I denti del giudizio NON SPINGONO.

Lei immagini un tiro alla fune.
7 persone da in lato, e una dall'altra, neppure più grande delle altre.
Mi dica CHI spinge CHI.
Mi dica se puntarsi in orizzontale per il solitario tiratore modifica la sua drammatica situazione.

Allo gnatologo basta in genere la panoramica.
Sarà lui, eventualmente, a chiedere approfondimenti diagnostici.
[#5] dopo  
Dr. Ivan Gazzola
24% attività
8% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Sono d'accordo con i colleghi che le indicano la necessità di una valutazione da parte di un professionista che si occupi di gnatologia.
Concordo con gli altri colleghi sul fatto che difficilmente il dente incluso possa essere ritenuto responsabile della sintomatologia.

Attenda la richiesta del professionista al quale si rivolgerà prima di fare esami diagnostici.

Cordiali saluti