Utente 403XXX
Salve Dottori,vorrei porvi una domanda se possibile,soffro da circa 4 anni di ansia generalizzata e attacchi di panico,circa 2 mesi fa' mi sono sottoposta all'esame del Bioexplorer, confermando i miei traumi e le varie somatizzazioni,premetto che sono in analisi con un psicoterapeuta con metodo EMDR da circa 3 anni ,e curata con ansiolitici (Valeans da 0,50 tre compresse al giorno da circa 2 anni),con il professore con cui ho eseguito il Bioexplorer mi ha prescritto una cura omeopatica e fitoterapica abbastanza lunga,il problema è che nel primo mese e mezzo sembravo rinata,con ogni stimolo tornato in me e crisi quasi sparite,cmq quasi inesistenti e gestibili,ora sembra ci sia un ritorno ai vecchi tempi è possibile ciò? Oppure è tutto è dovuto da questo cambio climatico repentino visto che soffro il caldo in maniera esagerata e mi innervosisce? Scusate l'essermi dilungata ma volevo spiegarmi al meglio...attendo risposte...grazie mille con rispetto per il vostro lavoro
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA:

Gentile utente,
i disturbi di origine ansiosa in alcuni casi, possono avere un decorso cronico fluttuante con alti e bassi in genere legati allo stato di stress in generale,quindi può starci questa sua transitoria débâcle ! Non è ben chiaro se questa sua nuova terapia omeopatica e fitoterapica (di cui sarebbe interessante conoscerne le molecole utilizzate), la esegue in concomitanza di quella convenzionale (Valeans) o dopo aver sospeso quest'ultima!Cordialità!
[#2] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la disponibilità dott.De Santis,al momento il medico non mi ha fatto sospendere la cura tradizionale x ché mi ha detto che doveva prima iniziare a fare effetto quella omeopatica,quello che mi ha prescritto sono gocce di Belladonna,Ignatia e tuya tutto MK,a giorni alterni un giorno la prima,il secondo l'altra è così di seguito per 3 mesi...come fitoterapica per la candidosi intestinale...Lapacho,Mirral,polyporus e rosa canina. ..cosa ne pensa lei?Grazie ancora per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Gentile signora,
concordo sostanzialmente con il collega nel non sospendere la cura convenzionale (le benzodiazepine tra l'altro, non possono essere interrotte d'improvviso, causa eventuale effetto rebound),concordo un po' meno sulle altre due, non perché le ritenga inefficaci ,ma semplicemente perché utilizzo principii attivi diversi: per la candida prediligo cure omeopatiche ,mentre per i disturbi ansiosi condivido l'assunzione di ignatia,ma il sottoscritto utilizza principalmente principi attivi omeopatici in bassa diluizione,qui invece vedo che è stata usata una diluizione media (MK),tuttavia se lei si è trovata bene con questo schema terapeutico ed ha ben risposto,a mio avviso può continuare,stessa opinione sulla cura fitoterapica anticandidosica!Cordiali saluti!
[#4] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore,
Sono tornata per dare risposta ad alcuni miei dubbi e cose lette su internet,è vero che la candidosi intestinale può incidere in modo piuttosto importante su ansia,panico,depressione,cefalee e crisi premestruale e ciclo?E vero che per curare una candidosi potrebbero volerci anche più di 1 anno?Ho letto inoltre che mentre si fa' la cura ci sono degli alimenti da togliere o comunque evitare,può darmi se possibile una guida di massima per sapere quali alimenti possono non aiutare,perché sono 2 mesi che faccio la cura e fino a 4-5 giorni fa' tutto ok,ma devo aver mangiato qualcosa che non dovevo,ho nuovamente distrurbi intestinali e in relazione a questo si sono nuovamente presentati stati di ansia continui con mal di testa.Grazie infinitamente e scusi il disturbo
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Gentile signora,
appurato il rapporto che esiste tra intestino e sistema neuroendocrino nella psiconeuroendocrinoimmmunologia,è sì possibile che la Candida possa causare instabilità dell’umore,ansia, insonnia, depressione,come è possibile il contrario,poichè ansia e depressione (sempre nel rapporto intestino/psiche) causando stress,facilitano, nei soggetti predisposti, candidosi! La durata della malattia è individuale,ovvero dipende dal singolo soggetto e dalla capacità di risposta del suo organismo alla cura. Quanto all'alimentazione, le consiglio di eliminare i cibi a base di lievito e contenenti zucchero, limitare quelli con fruttosio o miele; evitare gli alcolici e le bevande gassate,latticini (tranne lo yogurth magro bianco che è invece raccomandato) e formaggi stagionati; limitare patate,peperoni,melanzane,pane bianco; permessi: latte di soia,cereali,verdure,carni bianche,pesce,legumi,olio di oliva e olii vegetali!Consiglio anche del movimento aerobico quotidiano, per valorizzare meglio l’utilizzo periferico dell’insulina,in modo da tener sotto controllo i livelli della glicemia :le donne diabetiche e con familiarità diabetica, sono infatti più predisposte allo sviluppo di Candidosi;spero di esserle stato di aiuto.A risentirla!
[#6] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Gentilissimo Dottore,è stato di come al solito chiarissimo e molto esaustivo,ho avuto delucidazioni su ogni mio dubbio.E la ringrazio per i consigli sull'alimentazione.Lei è sempre di grande aiuto.Con molta stima la saluto
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Gentilissima signora,
grazie per i complimenti;sempre a sua disposizione!Saluti!
[#8] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno Dottor De Sanctis,sono nuovamente qui per farle alcune domande,inizialmente alla cura che le citati nei messaggi precedenti,il mio medico omeopata,aveva associato altre molecole omeopatiche per 15 giorni,ma che adesso nuovamente ho dovuto riprendere per 1 mese,ma in realtà non ho ben capito cosa siano e a cosa servono,anche perché su internet non ho trovato nulla sono gocce ProFito FG,RN e VSB.Puo' darmi delucidazioni su questi prodotti? Ora ho iniziato a fare lo scalaggio con l'Alprazolam,ovviamente molto lentamente,2 gocce in meno ogni 5 giorni,sono solo un pò giù xché tutti mi dicono che se ho usato medicine convenzionali,l'omeopatia non avrà mai gli effetti desiderati e che quindi non passeranno mai i miei attacchi di ansia.Ma io in realtà sto di gran lunga meglio,unica difficoltà rimasta è quella di stare in mezzo a tanta gente, tipo supermercato o qualsiasi festa.Si può guarire anche se ho usato medicine convenzionali.La ringrazio anticipatamente.Scusi se sono stata lunga.
[#9] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Buongiorno signora,
i prodotti che lei ha elencato non sono propriamente omeopatici bensì fitoterapici e questo fa differenza,poichè la fitoterapia non agisce come l'omeopatia, ma con meccanismi d'azione simili a quelli dei farmaci convenzionali:il proFito FG è un disintossicante epatico a base di cardo mariano e aloe,l'RN è un depurativo generale ,in particolare serve al riequilibrio dei reni, mentre il VSB, a base di altre erbe, è un drenante della vescica biliare e quindi coadiuvante della digestione!Suppongo che il collega che gliele ha prescritte, lo abbia fatto a supporto del suo drenaggio emuntoriale che serve a rimuovere le tossine dall'organismo :spesso il drenaggio si fà per preparare il corpo a ricevere una specifica terapia e ad evitare un aggravio sintomatologico della patologia, a causa di un’eccessiva intossicazione.Vado per intuito ovviamente! I farmaci convenzionali possono essere usati in associazione a quelli non convenzionali,stia pur serena;a tal riguardo le associo questo link: http://www.boiron.it/faq/farmaci-omeopatici/sicurezza-dei-prodotti-omeopatici.shtml#posso-utilizzare-i-medicinali-omeopatici-per-lansia-insieme-ad-altre-tipologie-di-farmaci_l'unica questione però è assumerli a distanza!! L'ultimo problema di cui lei mi accenna (paura di stare al supermercato,ecc.), è quello che in psichiatria si chiama ''Fobia sociale'' o ''ansia sociale''e di cui spero, lei sia in cura al fine di migliorarne il disagio!Cordiali saluti!
[#10] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore,gentilissimo come al solito,si per l'ansia sociale sono in cura con un psicoterapeuta,grazie ancora le auguro una buona giornata
[#11] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno Dottore,spero di non doverle più far perdere tempo con me,alle cose però ci ripenso su e mi vengono domande da fare,lei nell'altra risposta diceva che era importante il tempo che intercorre tra l'assunzione del farmaco omeopatico e quello convenzionale,tipo Ignatia e Alprazolam, questa cosa non mi era stata detta,per cui non ho fatto mai attenzione a questo,quando tempo deve passare tra un assunzione e l'altra.?Grazie mille ancora per la sua disponibilità e gentilezza. Cordiali saluti
[#12] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
la distanza dovrebbe essere stabilita dal medico omeopata che la segue in base anche agli altri farmaci che lei assume, perché la cura omeopatica (al contrario di quella convenzionale) è personalizzata;non c'è un range standard...in alcuni casi particolari,i due farmaci si possono assumere anche contemporaneamente! Io personalmente in linea di massima, faccio trascorrere da mezz'ora ad un'ora l'assunzione dei due farmaci differenti!Cordiali saluti!
[#13] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille,veramente gentilissimo ed esaustivo come sempre,la saluto con una buona giornata,sperando di non doverla più tormentare.Grazie di tutto Dott. De Sanctis
[#14] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Di nulla...buona giornata anche a lei!
[#15] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottor De Sanctis,scusi se mi rivolgo sempre a Lei,ma è sempre così chiaro e gentilissimo nelle risposte,volevo porle una domanda,il mio medico omeopata mi ha prescritto il Rubus idaeus macerato glicerico per problemi legati al periodo premestruale,sono oggi 3 giorni che lo prendo,è possibile che il farmaco mi sta' facendo vivere quasi tutti i sintomi che ho nel periodo premestruale? Oppure questo senso di malessere generale e un pò di ansia è legata al cambio stagione?Visto che per me ogni cambio stagione è sempre una montagna da scalare?Distinti saluti e la ringrazio in anticipo visto che le rubo sempre del tempo prezioso
[#16] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Gentile sig.ra,
nessun disturbo!Il Rubus Ideaus MG rientra nella gemmoterapia, ed è indicato tra l'altro nella regolazione dei sintomi da Sindrome Premestruale,mi pare dunque strano che tale Rubus glieli abbia accentuati!Le risposte pertanto sono due: o lei non ha risposto a tale terapia (per cui accusa tutti i sintomi abituali di tale periodo, come se non stesse assumendo nulla),oppure, con il beneficio del dubbio (tenendo conto che non la conosco di persona, non essendo una mia paziente), il suo malessere generale di cui accenna, rientra nella sindrome ansiosa di cui è affetta...cosa che ci può stare!Tuttavia tre gg sono ancora pochi per valutare o meno l'efficacia del Rubus,attenderei ancora qualche giorno!Ci sarebbe la terza opzione che enuncia lei:quella del cambio stagione, che in alcuni soggetti particolarmente sensibili può dare problematiche,in tal caso se è possibile, ne parli col suo omeopata e se egli è concorde,può assumere degli integratori per superare meglio quest'ultimo problema; se vuole mi faccia pure sapere!Cordialità!
[#17] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille come al solito gentilissimo, non riesco in questi giorni a contattare il mio omeopata,per porgli le domande che ho rivolto a lei,io solitamente nei cambi stagione assumevo del magnesio supremo,ma siccome sotto prescrizione del mio medico omeopata sto prendendo i sali New Era complesso B e C,non so' se posso integrarli con altro,so che lei non può prescrivere terapie o fare diagnosi,non voglio metterla in difficoltà.Buona serata e grazie ancora per la sua ennesima risposta alle mie mille domande.Grazie gentilissimo dottor De Sanctis