Utente 400XXX
BUONA SERA SONO UNA RAGAZZA DI 27 ANNI CON PRECEDENZA DI FLUTTER ATRIALE 5 ANNI FA RISOLTO CON STUDIO ELETROFISIOLOGICO....
PER 4 ANNI SENZA SINTOMI DI ARITMIA...
DA UN SEI MESI HO AVUTO ALCUNI EPISODI DI TACHICARDIA E AFFANNO( SONO ANDATO DA CARDIOLOGO E SOSPETTAVA EXSTRASISTOLI E MI HA DATO CARDICOR 1,25 PER UN MESE)DOPO TERAPIA ANDATA BENE TRANNE UN EPISODIO DOPO CIRCA 1 SETTIMANA DALLA SOSPENSIONE DEL FARMACO FORTE TACHICARDIA AFFANNO DURATA CIRCA UNA MEZZ'ORA PASSATA IMPROVVISAMENTE E FORTE STIMOLO URINARE...

DOPO DUE MESI DA QUESTO EPISODIO SONO STATA BENE SENZA SINTOMI

TRANNE DUE SETTIMANE FA
MI SVEGLIO IN PIENA NOTTE CON UNA FORTE TOSSE PESO PETTO FISCHIETTO DIFFICOLTA RESPIRATORIE E FORTE TACHIACARDIA (SOFFRO CDI ASMA BRONCHIALE ALLERGICA DI SOLITO UN PO DI TOSSE CON FISCHIETTO MA NON SONO MAI RICORSA AL CORTISONE FINO A QUESTA PRIMAVERA)

FACCIO 3 SPRUZZI DI SIMBYCORT
IL SENSO DI OPPRESSIONE ,DIFFICOLTA RESPIRATORIE SPARISCE PIANO PIANO PIANO

MA LA TACHICARDIA PERMANE PER UNA ORETTA ANCORA

LA MIA DOMANDA E MA SARA DOVUTA ALL'EPISODIO ASMATICO OPPURE DEVO FARE APPROFONDIMENTI PER UNA NUOA TACHIARDIA? GRAZIE CORDIALI SALUTI

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Non è impossibile che ad una procedura ablativa segua la recidiva della aritmia (Flutter Striale /F.A.).
Quella che descrive tuttavia pare una TPSV, per il brusco inizio e la brusca fine, il tutto avallato dalla abbondante minzione al termine della crisi.
Ne parli con l'elettrofisiologo che ha eseguito l'intervento.
In quanto all'asma: un broncospasmo importante si accompagna ovviamente a tachicardia e attivazione adrenergica.
La risposta al Symbicort avalla la diagnosi ex iuvantibus.
Le consiglio tuttavia, per la prossima crisi asmatica occasionale, di utilizzare il "vecchio" Salbutamolo Spray, che è ottimamente tollerato, ha una durata di azione breve, è Beta 2 selettivo quanto il Formoterolo e agisce più rapidamente.
Il Symbicort è più indicato nel trattamento dell'asma cronico o della BPCO.
Arrivederci,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio della celere risposta
Ho gia provveduto 2 mesi fa ad un nuovo consulto da parte di un nuvo cardiologo visti e sintomi avuti negli scorsi mesi e secondo lui potrebbe trattarsi di TPSV ma visti i 4 episodi risolti senza bisogno del pronto soccorso e diffucili da valutare con un holter vista la sporadicita segli episodi MI ERA STATO CONSIGLIATO UNO STUDIO ELETTROFISIOLOGICO vista la mia storia clinica. ..
ma io dato il ricordo poco piacevole del primo intervento PER IL MOMENTO PREFERISCO RIMANDARE DATO I periodi di pieno benessere ... riguardo alla terapia asmatica provvederò ad una valutazione da paerte di uno specialista.... non ho mai fatto visite a riguardo il symbiocort mi r stayo prescritto dal medico curante. ... cosa mi consiglia? Tra l aprile e giugno ho avuti molti attacchi una 20 circa... adesso da circa due settimane non ho sintomi e passata allergia.... la ringrazio dei consigli ke mi dara? Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Che vuole che le dica?
Se gli episodi si intensificano forse uno studio Elettrofisiologico in una struttura più qualificata si potrebbe prendere in considerazione.
Dalle sue parti ha solo l'imbarazzo della scelta.
La crisi la può interrompere con una vigorosa manovra di Valsalva e ciò sarebbe un criterio ex iuvantibus.
Sconsiglio il massaggio del seno carotideo perché può indurre sincope e la pressione sugli occhi perché per essere efficace deve provocare dolore.
Per ciò che attiene l'asma: oggi curarla bene non è un problema.
Lo può fare anche il medico di base. Se ne sia capace ovviamente.
Abbiamo molte frecce al nostro arco.
Ma se la sua è stagionale ed è passata ora si goda l'estate.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per i chiarimenti

per il momento andro in vacanza ..poi al rientro prenoto prove allergiche e vediamo come procede l'asma...

per quanto riguarda le aritmie per ora regredite da qualche settima non farò nulla dato la (poca pericolosità) pe cedro come andra nei prossimi mesi. ...

dovrò fare dei controlli futuri secondo lei per prevenzione?sul quadro cardiologico...

cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
per adesso buone vacanze.
Se non avrà più fastidi non ci sarà bisogno di indagini aggiuntive.
Si diverta!
Dott. Vincenzo Caldarola.