Utente 362XXX
Gentili specialisti
In seguito a problemi di DE (assenza di erezioni mattutine, spontanee e difficoltà ad ottenere erezione, il tutto coadiuvato da forte ansia da prestazione e precedente pornodipendenza; e nella più ampia ottica di una seri di problemi uro-genitali come fimosi non serrata ed una probabile uretrite cui ancora stiamo cercando di porre diagnosi) cui sto momentanamente ovviando con Sildenafil e psicoterapia, ho misurato il testosterone: 23.1 PG/ML su valori di riferimento 27.3 - 69.3 PG/ML
Ho l'incontro col medico di base, che me l'aveva prescritto, Venerdì, ma non vi nascondo che mi ha preso un'ansia terribile;
E' un valore criticamente basso ? può esso influire significativamente sui miei problemi di DE ? c'è qualche possibilità di migliorarlo ? ho letto che le terapia integrativa potrebbero essere potenzialmente cancerogene per la prostata..
Chiedo scusa per me molte domanda, ma avere un simile problema così giovane è molto avvilente.
Grazie mille a quanti avranno l'interesse di rispondere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,contrariamente a quanto pensa,é proprio l'età giovanile quella più caratteristica a favorire dubbi,incertezze e paradossali autodiagnosi.I valori del testosterone riguardano unicamente gli aspetti quantitativi e non qualitativi,per cui non troverei alcuna ragione per stare in ansia,tantomeno se le viene proposta una terapia con testosterone che non porta al cancro della prostata...
Ci aggiorni,se ritiene,dopo la visita programmata cui,credo,seguirà una richiesta di visita andrologica e,spero,di spermiogramma. Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille per la risposta attenta, Dr. Izzo
C'è una cosa, apparentement molto semplice, che non ho capito:
che vuol dire "I valori del testosterone riguardano unicamente gli aspetti quantitativi e non qualitativi,per cui non troverei alcuna ragione per stare in ansia" ? forse che la reale condizione del testosterone nell'organismo si ha non solo tramite testosteronemia libera, ma anche altri valori come esame spermiogramma, magari testosteronemia free etc. ? Insomma, da solo non è indicativo, forse ?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il testosterone libero non é routinariamente disabile.Rpetendo il concetto precedente,i valori del testosterone che risultano dalle indagini,non offrono indicazioni circa l'attività biologica ma unicamente si dicono quanto testosterone é presente.Si allontani dal web,non si confonda ulteriormente e contatti un esperto specialista.Cordialità.